100 volte Franca

Un secolo. Franca Norsa, Valeri in onore di Paul Valery, è un pezzo di cultura di una Italia che ha dimenticato la cultura. È una rappresentazione della storia di...
Franca Valeri

Un secolo. Franca Norsa, Valeri in onore di Paul Valery, è un pezzo di cultura di una Italia che ha dimenticato la cultura. È una rappresentazione della storia di questo Paese che ha scordato la sua storia.

È una donna che ha continuato ad essere comunista, a votare Rifondazione Comunista per difendere uno spettro di valori che contrastasse quel disastro che fu il ventennio, che furono le leggi razziali, le discriminazioni e le violenze.

Ai sovranisti di oggi potrebbe benissimo rivolgersi come al marito nostalgico fascista e fallito imprenditore: “Cosa fai, cretinetti?!“.

Franca Valeri è una attrice che ama molto gli animali, che è andata oltre il suo semplice essere umana.

Per tutte queste sue qualità, si può dire di tutto cuore: grazie per essere ancora con noi!

(m.s.)

foto: screenshot

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Concetti semplici

    Chiarezza, chiarezza sui vaccini. Su benefici e rischi. Le interviste di virologi rassicurano. Rassicuriamoci. Intanto le domande, i dubbi però diventano una tempesta cerebrale: fidarsi, non fidarsi? Affidiamoci ai...
  • Una minestra di sassi

    Lagarde: «La BCE ha una batteria di strumenti eccezionali da usare». Visti i precedenti, c’è da preoccuparsi nell’ascoltare queste parole. Nel peggiore dei casi è una batteria di cannoni...
  • Ucci, ucci

    Ma sì, forse è meglio, così ci si distrae un po’ dalla dura realtà dei tempi, dal flusso continuo di notizie desolanti sulla guerra dei vaccini, sulle esportazioni e...
  • Maglioncini e divise

    Stellette, mostrine e decorazioni per la gloria sui campi di guerra fanno ora (bella) mostra nelle conferenze stampa per la gestione dell’emergenza Covid, per l’organizzazione della campagna vaccinale. Divise...