Sovranismo televisivo

Dopo “Nemo” su Rai 2 arriva “Popolo sovrano”. A Radio Capital Carlo Freccero afferma che negli anni ’70 non si sarebbe mai sognato di dirsi “sovranista”, ma oggi questo...

Dopo “Nemo” su Rai 2 arriva “Popolo sovrano”.

A Radio Capital Carlo Freccero afferma che negli anni ’70 non si sarebbe mai sognato di dirsi “sovranista”, ma oggi questo termine sarebbe democratico, sostenitore del diritto del popolo a governare. Lo avrebbe ispirato Mélenchon con il trittico rivoluzionario: “Libertà, uguaglianza, fratellanza“.

Giacobinismo, sovranismo, democrazia alla greca, un p​otpourri di essenze floreali che ricordano un passato che si vorrebbe legare ad un presente di destra che nulla ha a che vedere con i valori che fecero della Rivoluzione francese “un superbo levarsi del sole” (Hegel) che arrivò ad abolire la schiavitù dei negri nelle colonie di Francia.

Il sovranismo televisivo è alle porte. Quello politico, di lotta e di governo, lo viviamo ormai da molti, troppi mesi.

E’ proprio il caso di dirlo: staremo a vedere.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Strade separate

    Dalla fine degli anni ’70 del secolo scorso, il liberismo nasce, cresce e si espande sulla base dell’assunto per cui sempre meno deve essere lo spazio dato allo Stato...
  • Una vergogna nazionale

    La Resistenza è stata un’enormità, una lotta di popolo, un capovolgimento storico, persino rivoluzionario e non potrà mai essere vilipesa da un accomodamento utilitaristico di qualche centinaia di migliaia...
  • Dall’alto in basso

    Sostiene il Papa che le giovani coppie italiane sono più propense a vivere con cani e gatti piuttosto che a fare figli. Sostiene la diocesi di Albenga della Chiesa...
  • Serena rassegnazione

    Un terzo delle persone che mi passano accanto per la strada sono senza mascherina. Bofonchio tra me e me, mentre cammino: «Cosa c’è di così difficile da capire nel...