Chi s’ha da infuriare

Se Salvini rivendica una specie di eredità berligueriana per sé e per la Lega, non deve infuriarsi il PD. Ci dobbiamo infuriare noi comuniste e comunisti. Noi che gli...

Se Salvini rivendica una specie di eredità berligueriana per sé e per la Lega, non deve infuriarsi il PD.

Ci dobbiamo infuriare noi comuniste e comunisti. Noi che gli ideali di Berlinguer li abbiamo portati avanti rimanendo comunisti dal 1991 in poi e rimanendolo pure oggi, tempi in cui è molto più difficile essere comunisti rispetto a 30 anni fa.

Il PD si potrà infuriare se Salvini si paragonerà o rivendicherà l’eredità dei tanti che all’epoca provarono ad archiviare un grande passato, una organizzazione di massa dei lavoratori, un “Paese nel Paese“.

Per essere chiari, Berlinguer, riformista o meno che fosse, non avrebbe mai incontrato alla Camera dei Deputati i portavoce di golpisti cileni. Quindi c’è paragone e paragone, c’è erede ed erede e c’è incontro e incontro.

(m.s.)

vignetta tratta dalla pagina Facebook di Vauro

foto: screenshot

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • I seguaci

    La destra israeliana si ricompatta! Plaudono un po’ tutti dalle parti israeliane per questo ritrovato senso sionista, antidemocratico e incivile che pervade lo Stato ebraico: le provocazioni e le...
  • Italia – Mondo

    Mario Draghi urbi et orbi: «Siamo pronti ad accogliere il mondo in Italia». Ci vuole poco a superare la sinistra in buonismo ed accoglienza. E ora chi glielo spiega...
  • Per la memoria divisiva

    Il 28 aprile 1945 Mussolini veniva fucilato in nome del popolo italiano, per aver instaurato una dittatura feroce e sanguinaria per oltre vent’anni; per aver legalizzato il razzismo nel...
  • La vittima (quale?)

    Uno stupro è prima di tutto una violenza, un vilipendio fisico e morale di una persona. Chiunque essa sia. È una condanna prima per la vittima che per lo...