Pax vobis

Le bombe chimiche, le bombe a grappolo, le bombe in generale. I fucili, le pistole, i cannoni, i droni, le “armi intelligenti”. Le torture, gli sgozzamenti, i sottomarini, i...

Le bombe chimiche, le bombe a grappolo, le bombe in generale.
I fucili, le pistole, i cannoni, i droni, le “armi intelligenti”.
Le torture, gli sgozzamenti, i sottomarini, i marines, le basi, gli elicotteri Apache, le portaerei.
I servizi segreti, l'”Intelligence”, l'”esportazione della democrazia”, le guerre di religione.
I crateri nelle città, le bombe inesplose, le mine, le gambe saltate, gli arti mutilati.
L’odio, le alleanze internazionali, i trattati economici, Palmira distrutta, le mura di Ninive fatte saltare.
Uomini e donne, bambini ed anziani a terra come le pietre, insieme alle pietre, sotto le pietre.
Il profitto, dio, i gasdotti, il petrolio.
Il terrorismo, gli attentati, le stragi, i kamikaze.
Il razzismo, la xenofobia, la paura costante, la diffidenza.
In tutto questo non c’è alcun motivo per vivere. E, infatti, si tratta solo di negazione della vita, dell’esistenza di ogni essere che prova a farsi largo in questa incomprensibile e meravigliosa stranezza che è l’esistenza umana.
L’essere umano dovrebbe essere l’antitesi di tutto ciò, invece, nella terribile precisione con cui l’autodistruzione di genera e si diffonde, rischia di identificarsi l’essenza umana, la più naturale e genuina spontaneità: vivere di odio.
Lasciatemi dire che sono fiero di non aver mai tenuto in mano una pistola, sparato una pallottola verso niente e nessuno.
Lasciatemi dire che sono fiero di non aver mai tenuto tra le braccia un fucile, obbedito ad un ordine, essere uscito dalla mia condizione di “civile”.
Lasciatemi dire che, forse, un po’ più umano di tutti quelli che sterminano civili inermi, lo sono.
Aumentiamoci di numero!

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto



info Covid19

antispecismo



sul tuo computer…

altri articoli

  • Nel pallone

    L’idolatria mi è completamente aliena. Non la sopporto, mi regala inopportunamente una istantanea dell’umanità facile preda dell’isterismo collettivo, della partecipazione ossessivo-compulsiva ad un lutto che per molti è stanco...
  • Non è un’opinione

    Quell’insieme di parole che pretenderebbero di essere un editoriale, su un giornale nazionale apertamente di destra, che vorrebbero attribuire la responsabilità di uno stupro alla vittima, a colei che...
  • Storia a storia

    Un libro su Mussolini lo vendi diffusamente se scrivi sul crinale della Storia, se interpreti i fatti e li pieghi al sentire moderno del sovranismo neonazionalista e neofascista. Dipende...
  • Mascherina in fumo

    Plaudo ai sindaci che vietano il fumo per strada in questa fase pandemica. Più si abbassano le mascherine e più il virus potenzialmente circola. Almeno i tabagisti fossero mossi...