consenso

  • Dittatura dei “likes”

    Maurizio Ferraris su “la Repubblica” ci spiega che la “dittatura del proletariato” si starebbe realizzando attraverso il numero di “followers” che cliccano a favore o meno di una foto, di un pensiero, di un video di questo o quel “potente” di turno. Così si concretizzerebbe il potere delle masse...
  • I muri italiani di «papà» Salvini

    È da un po’ che non gira più la domanda: perché scrivete? Ogni tanto qualcuno azzarda quell’altra: perché leggete? Anna Maria Ortese diceva che leggere ti porta a casa. E così scrivere. Ma poiché la lettura sta uscendo di scena, con lei se ne va anche il ritorno a...
  • Sondaggi e spazio politico

    Gli esiti dei sondaggi politici sono sicuramente opinabili e vanno presi con assoluto beneficio d’inventario. Stabilito questo punto fermo, è risultato sicuramente di un qualche interesse l’andamento dell’indagine svolta, per conto del “Corriere della Sera”, da Nando Pagnoncelli: indagine pubblicata il 14 luglio nel merito del giudizio che, in...
  • La nuova aggregazione del consenso elettorale

    Almeno dal punto di vista dell’analisi politologica il dato di maggior interesse che si presenta in vista delle elezioni del prossimo 4 marzo è sicuramente rappresentato dalla verifica dei meccanismi di aggregazione ed espressione del consenso che si realizzeranno attraverso la mediazione della nuova formula elettorale, mista tra maggioritario...
  • «Mi dimetto», «È rottura». Caos PD

    Stavolta per il Pd potrebbe davvero essere il big bang. Difficile che la riunione della direzione convocata per domani pomeriggio a Roma (al centro Congressi di via Alibert) sia l’occasione «per tenere unito il partito» come i renziani di stretta osservanza assicuravano solo pochi giorni fa. Oggi l’aria è...
  • «Contrordine compagni»: D’Alema frena sulla scissione del PD

    Stavolta è durata una settimana. La scissione del Pd, la separazione tra i “socialisti” e i “democristiani”, continua a essere una chimera che ipnotizza ciò che resta della sinistra radicale e la depista. E’ così da una quindicina d’anni, almeno, qualcuno ricorda le grandi manovre dell’allora capo della Cgil,...
  • Emiliano, D’Alema e Bersani: i “fuori tempo massimo” contro Renzi

    L’attacco alla fortezza renziana è iniziato e l’assedio prosegue. Michele Emiliano, con una accurata argomentazione, mette sul tappeto delle energiche critiche nei confronti dell’ex presidente del consiglio e attuale segretario nazionale del Partito democratico. Sostiene Emiliano che il PD “è diventato il partito dei banchieri, dei finanzieri, dell’establishment. Un partito...
  • Sinistra italiana ci ricasca. O ci riprova?

    Prima Stefano Fassina, poi Nichi Vendola. Entrambi gli esponenti autorevoli della nascente Sinistra Italiana aprono alla possibilità di un unico “listone” della sinistra alle prossime elezioni. Se è vero che il congresso di SI è ancora tutto da giocare, è altrettanto vero che Vendola e Fassina non si sarebbero...
  • D’Alema. Ferrero: “Col centrosinistra abbiamo già dato”

    D’Alema propone di fare una lista di sinistra, finalizzata a rifare il centro sinistra e a rottamare Renzi. Abbiamo già dato! Renzi è il frutto delle disastrose politiche del centro sinistra, comprese quelle fatte da D’Alema e dai socialisti europei. Occorre fare una lista di sinistra che voglia fare...
  • Se il PD implode, è un bene

    Guardate come la vittoria del 4/5 dicembre scorso si mostra sempre più imponente è importante: abbiamo salvato la Costrituzione, abbiamo cacciato Renzi da Palazzo Chigi pur non potendo impedire la proposta di sostituzione con un governo-fotocopia e ora i primi segnali di implosione del PD con il “ConSenso” di...
  • La fiera degli illusionisti del centrosinistra

    Si moltiplicano le iniziative di una presunta sinistra governativista che punta a recuperare l’idea del centro – sinistra (o del Nuovo Ulivo) con diverse iniziative che, alla fine, si riveleranno conseguenti al velleitario tentativo del PdR di arrivare al famoso 40% presumibilmente confluendo nel già evocato (e troppo prontamente...
  • Il nuovo Prodi non c’è, ma è tornato D’Alema

    Il centrosinistra stava cercando il suo nuovo Prodi, ma intanto ha ritrovato il suo caro vecchio D’Alema. Ma vecchio a chi? Per ascoltarlo nella sala dei Frentani, storica sede del Pci, si sono premuti in centinaia senzatetto della sinistra, orfani e vedove del Pd ante-Leopolda, cigiellini referendari, militanti della...
  • Senza senso

    “ConSenso” o “Consenso”. Il gioco di parole del nuovo soggetto lanciato da Massimo D’Alema per la ricostituzione di una riedizione del centrosinistra minaccia di scissione il Partito Democratico. Renzi si dice sicuro di tenere il PD stretto in pugno e si schermisce dell’iniziativa dalemiana. Una cosa è certa: il...
  • Ma il “manovratore” di cosa ha paura?

    Quando è che il “manovratore” ha paura? Me lo sono chiesto spesso e ho trovato sempre mezze risposte sia da parte mia sia attraverso le indagini che facevo spulciando giornali, testi più o meno storici del movimento operaio e del marxismo ottocentesco e novecentesco. E’ chiaro, spero, che per...
NO referendum

emergenza Covid