Alessandro ed Hanna

«La mia preoccupazione è l’Europa, perché non sa fare la guerra e non sa fare nemmeno la pace. E questo consegna l’Ucraina alla tragedia. Per fare la pace in...
Alessandro Orsini

«La mia preoccupazione è l’Europa, perché non sa fare la guerra e non sa fare nemmeno la pace. E questo consegna l’Ucraina alla tragedia.

Per fare la pace in primis bisogna smettere di demonizzare l’avversario politico, cioè di rappresentarlo come un animale come ha fatto Di Maio; non è un porco, ma un essere umano come noi… Se Putin è un mostro, sicuramente lo siamo anche noi.

E posso fornire prove documentate: Bush scavalcò l’Onu e fece una guerra illegale in Iraq; sempre in Iraq, un gruppo di marines americani ha massacrato 24 civili a sangue freddo, sparando in faccia ad un bambino.

Se Putin è un cane schifoso, tra schifosi possiamo intenderci e fare la pace…».

ALESSANDRO ORSINI
Direttore e fondatore dell’Osservatorio sulla Sicurezza Internazionale
PiazzaPulita di giovedì 17 marzo 2022 su La7


Sgradito come Hanna Arendt quando svelò all’incoscienza umana che anche il criminale Heichmann dentro la teca di vetro israeliana era (purtroppo) un essere umano, appartenente alla nostra stessa specie.

Il mostro possiamo essere tutte e tutti noi. Siamo autori di grandi meraviglie e di grandi orrori in una dialettica millennaria che si gioca sui rapporti di classe. Ma non soltanto.

La nostra intelligenza la utilizziamo per fare guerre quotidiane: quella contro l’ambiente e con gli altri esseri viventi che trattiamo da prodotti culinari e che uccidiamo a miliardi ogni anno o che sfruttiamo o ridicolizziamo in gare, scommesse, atrocità di ogni tipo.

Alessandro Orsini rompe lo schema di una narrazione che ci piace perché non tocca le nostre coscienze, non infrange dei tabu che sono la cattiva coscienza imbellettata da consuetudine e da tradizione…

(m.s.)

18 marzo 2022

foto: screenshot

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Aiuti e aiuto

    Per un popolo che viene “aiutato” (lo metto tra virgolette sottolineando tutta la tragica ironia della doppia maledizione che si portano appresso questi tipi di sostegni interessati dell’imperialismo moderno),...
  • Contro e pro

    C’è ancora la Covid-19. C’è la guerra tra due imperialismi che si fronteggiano sulla pelle degli ucraini. La benzina è arrivata a 2.08 al litro. Gas ed elettricità vanno...
  • Dal Donbass alla Luna

    Nel 2026, al massimo nel 207, pare che un modulo italiano sia pronto a fare la sua discesa sulla Luna. Noi c’arriviamo sempre un po’ in ritardo agli appuntamenti...
  • Tradimenti

    La crisi economica e la guerra per Draghi non debbono essere delle scuse per tradire gli obiettivi sul grande sogno europeo sul contenimento delle emissioni di Co2. Ha ragione,...