Sel

  • I perditempo

    Pare che Campo progressista sia imploso per le diverse trazioni tra chi voleva spingersi all’accordo col PD anche senza la repentina calendarizzazione dello Ius Soli in Aula e chi, invece, abbia avuto un sussulto di dignità considerando tutto ciò come “la goccia che ha fatto traboccare il vaso”… Un...
  • Sel, ambiziosa ma sconfitta

    Sel non sarà stata un fallimento, di certo è stata sconfitta. L’analisi di Nichi Vendola è severa, irreparabile, domenica scorsa a Roma, all’assemblea nazionale di Sel, l’ultima del partito nato nel 2009 da una scissione di Rifondazione comunista e arrivato allo scioglimento e alla confluenza in Sinistra italiana. Un...
  • Sel chiude i battenti ma c’è malumore sull’ultimo atto

    Sel chiude i battenti. Entro fine anno la creatura politica nata nel 2009 da una scissione del Prc guidata da Nichi Vendola si scioglierà ufficialmente per confluire in Sinistra italiana. La morte del partito-movimento è annunciata, ma alle esequie la famiglia potrebbe presentarsi meno unita di quanto ci si...
  • «Porte aperte», la sinistra pensa al dopo referendum

    Un no al referendum costituzionale ma anche un no a una sinistra che si blinda nel «meno siamo meglio stiamo». Appuntamento ieri in piazza nel cuore del quartiere Testaccio di Roma per «Porte Aperte», l’iniziativa messa in piedi da un bel gruppetto di ragazzi e ragazze insieme a Marco...
  • «Ripartiamo dal No e dal social compact»

    Un «social compact», ovvero «un pacchetto di proposte sui temi del lavoro, delle pensioni e della sanità. Una terapia shock contro le disuguaglianze, con un investimento di risorse, le stesse che il governo ha buttato via negli ultimi anni» senza riuscire a correggere le diseguaglianze; una manifestazione a settembre...
  • Sinistra Italiana: “Ai ballottaggi né PD, né M5S”

    Un bel po’ di commentatori (interessati) hanno cominciato ad affilare i bisturi per l’autopsia di Sinistra Italiana. Un solo problema: il nascituro partito della sinistra non è morto. Più che altro non è ancora nato. Non ancora nato. Credo che questo status vada riconosciuto e dalla conseguente consapevolezza possano...
  • Sinistra 2016, tra amministrative e futuro

    L’ennesima tornata elettorale si è conclusa. Quella delle amministrative. Tornata importante per il futuro scenario politico italiano: cedimento del renzismo e rafforzamento del MoVimento 5 Stelle che si accredita come vera alternativa a centrosinistra e centrodestra. Questo, salvo rare eccezioni, è ciò che il cittadino italiano nota dai risultati...
  • Punto tre: la sinistra senza voglia di “classe”

    Ad ogni tornata elettorale che si conclude tocca sempre fare qualche bilancio che comprende necessariamente una analisi sia dei dati in cifre assolute che in percentuali. Si osservano nel loro insieme e per singole porzioni di territorio. Essendo elezioni amministrative, quelle appena trascorse, la porzionalità è d’obbligo e influenza...
  • Cambia nome, ma è sempre socialdemocrazia

    Non c’è partita: il nuovo soggetto politico della sinistra, il nuovo partito che SEL e alcune delle minoranze del PD si apprestano a far nascere potrà essere “una rete” che connette i diversi sentimenti e le diverse affinità, più o meno elettive, invece di una “piramide”; potrà essere un...
  • Cosmonauti o comunisti?

    Un nuovo nome, un nuovo slogan, tanti nuovi propositi e molti vecchi arnesi che non sarebbero poi nemmeno così deleteri per costruire una sinistra adeguata ai tempi che corrono. Peccato che si tratti dell’ennesimo rifacimento di un impianto già consolidato con gli esperimenti di Sinistra Democratica prima e di...
  • Due sinistre che potrebbero essere una

    Alla metà di questo gennaio inconcludente nei rapporti a sinistra, per la ricostruzione quindi di una sinistra di alternativa, dobbiamo registrare che si stanno consolidando, giocoforza per alcuni e volontariamente per altri, due tendenze: da una parte SEL e Fassina si preparano alla sfida delle amministrative con l’embrione del...
  • Il nuovo PSI alla ricerca disperata del centrosinistra

    A gennaio, nell’ormai vicinissimo passaggio al nuovo anno, ci aspettavamo di assistere al primo incontro nazionale per la formazione di un tavolo di discussione che gettasse le basi della costituente del quarto polo, quello della sinistra italiana di alternativa. È opportuno e necessario specificare che si sarebbe dovuto trattare...
  • “Il tuo sì sia sì, il tuo no sia no”

    Le scadenze elettorali della primavera prossima ci impongono di confrontarci con un tema annoso per la sinistra: le alleanze. E’ sul tema dei rapporti con i partiti di maggioranza relativa che, nel corso di questi ultimi trent’anni, si sono susseguiti come elemento trainante di ciò che gli gravitava intorno,...
  • Sinistra italiana, ora di qua, ora di là

    Non è proprio un “camminare domandando”, una autointerrogazione sulla propria missione e sul proprio futuro. E’, tutt’al più, un camminare alla Talete, con il naso volto alle stelle e il rischio concreto di finire in una buca per non aver seguito la via giusta. E quale sarebbe la via...
  • Sinistra italiana, un’amica socialdemocratica

    La smania di ricostruire una sinistra italiana, un luogo di sviluppo di un rinnovato progressismo italiano, è quasi diventata una nevrosi politica in questi ultimi anni. Anni di sconfitte, di cosiddette “traversate nel deserto” e anni di “resistenza” all’annichilimento che, prima di tutto, si è fatto largo tra le...
  • La sinistra: concetto ambiguo e ambivalente

    Troppe vie di fuga In questi ultimi mesi abbiamo assistito, sull’onda delle elezioni regionali, ad una accelerazione di fughe dal Partito democratico e ad un riposizionamento quindi più ancora al centro del medesimo. I deputati e i militanti del PD che sono usciti non hanno ancora dato vita ad...
  • Autonomia e unità sono ancora una volta possibili

    Partiamo da un punto dirimente: tutto ciò che contribuisce alla destrutturazione e al depotenziamento, anche solamente parziale e minimo, del Partito democratico deve essere accolto come un evento favorevole al percorso di ricostruzione in Italia anche di una sinistra degna di questo nome, ma di più ancora di un...
  • La “goccia rossa” che può far traboccare il vaso

    L’approssimarsi delle scadenze elettorali regionali ha gettato in fibrillazione tutto il mondo politico italiano. Non c’è luogo partitico o di movimento dove non siano emerse contraddizioni, lacerazioni sopite da tempo e rivalse di ogni tipo, anche quelle più lontane da una concezione comune della vita politica: i personalismi. Si...
  • La strada difficile della sinistra italiana

    Dopo meno di un mese dalle elezioni europee, com’era abbastanza prevedibile, si è accentuata la crisi di Sel e dell’insieme dell’area politica che si era, per quella scadenza, raggruppata nell’esperienza della lista Tsipras. E’ chiaro che un certo peso hanno avuto, e ancora avranno, le polemiche alimentate dalla scelta,ormai...
  • Una partenza col piede sbagliato

    Quello cui stiamo assistendo in questi giorni è un brutto inizio di campagna elettorale. Sarà perché molte cose non sembrano andare nella direzione che indicavano i sondaggi. Sarà perché si è riproposto in campo Berlusconi. Sarà perché vi è stata la “ sorpresa “ Monti (il professore sta tenendo...
emergenza Covid