Amatrice

  • Cinque anni dal sisma. Le strade in salita dell’Appennino ferito

    L’estate falsa la prospettiva. A passare per la Salaria, al confine tra le Marche e il Lazio, nei luoghi che cinque anni fa furono sbriciolati dalla prima di una lunga serie di scosse di terremoto, sembra quasi di stare in un grande parco giochi. Camminatori d’alta quota, famiglie in...
  • Tra case abusive e selfie sulle macerie…

    C’è un cartello davanti alle rovine di Amatrice: “No selfie, luogo di rispetto”. E alla fine della frase il punto esclamativo per evidenziare il tassativo divieto, prima di tutto morale, ad evitare di posizionare il telefonino davanti a sé con dietro il tragico non-spettacolo dei paesi distrutti un anno...
  • Gabinetti netti o no?

    Si comincia bene. Ad Amatrice i gabinetti chimici installati sono di una ditta che ha qualche guaio con la giustizia. Da Roma al Centro Italia del terremoto. Eppure, da ogni angolo televisivo e radiofonico, e pure qui su Internet, sento strillare: “Come siamo trasparenti!”, “Ogni centesimo dei soldi dati...
  • La vera ricostruzione

    Poi tutto tornerà a scorrere come sempre: finita l’estate si riparlerà della nuova stagione non soltanto televisiva ma anche politica; si riparlerà di “autunno caldo”, di lotte sociali, della scuola, del referendum anticostituzionale di Renzi e della lunga battaglia per il NO che ci attende. Del terremoto in centro...
  • Il sismologo: “Scosse così altrove non uccidono”

    Ieri sera l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) ha informato che la situazione sismica «continua ad essere di forte attività, con molte repliche che si susseguono nelle aree» della scossa delle 3.36 di ieri. «È possibile che nei prossimi giorni ci sia ancora un numero elevato di scosse»,...
  • Pianti ipocriti e banalità sopra le macerie

    Ho mandato il mio sms al 45500. L’ho fatto per dare un piccolo aiuto al sostegno economico per il terremoto del centro Italia, ma vi confesso che non solo non mi sento orgoglioso di questo gesto, nemmeno mi sento meglio emozionalmente parlando. Forse perché da ieri mattina ho assistito...
  • I tanti terremoti di una Italia a-democratica

    E’ un’estate piena di disastri: inumani, antisociali, antiambientali. Seppure questi ultimi, come il tremendo terremoto che ha colpito il centro Italia questa notte, non possa essere propriamente definito tale: la natura non fa mai nulla contro sé stessa, eppure ci uccide con i sommovimenti delle faglie sottoterrestri, con tutti...
antispecismo