Scegliere di morire non è scegliere una purga!

Sentire equiparare il diritto di disporre della propria vita, della propria sofferenza e, quindi, anche della propria morte al diritto di ordinare una purga per liberare l’intestino, da parte...

Sentire equiparare il diritto di disporre della propria vita, della propria sofferenza e, quindi, anche della propria morte al diritto di ordinare una purga per liberare l’intestino, da parte di un alto prelato vaticano, è il vero insulto alla sacralità della vita. Non l’eutanasia praticata ad un diciassettenne in Belgio allo stadio terminale…
Quale senso cristiano della vita c’è nelle parole di un credente, di un monsignore, di un prelato che sovraintende le faccende biologico-scientifiche per conto della Chiesa cattolica, quando si abbassano ad una guerra così spietata contro un’etica che sfugge loro, che rimprovera loro il suprematismo morale in tema di vita e di autogestione della medesima?
Non c’è alcun senso cristiano, nessuna pietà e nemmeno nessun senso del sacro rispetto a ciò che si è e si tenta di continuare faticosamente ad essere ogni giorno.
La vita è sacra e scegliere di morire non è certo scegliere di prendere una purga, caro monsignore!

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto



politiche 2022

ecosocialismo



altri articoli

  • Priorità

    La Germania corre ai ripari per il gas, l’Italia si dibatte sulla sopravvivenza o meno del governo Draghi. Ognuno, è drammaticamente vero, ha le sue priorità… (m.s.) 12 luglio...
  • Aiuti e aiuto

    Per un popolo che viene “aiutato” (lo metto tra virgolette sottolineando tutta la tragica ironia della doppia maledizione che si portano appresso questi tipi di sostegni interessati dell’imperialismo moderno),...
  • Contro e pro

    C’è ancora la Covid-19. C’è la guerra tra due imperialismi che si fronteggiano sulla pelle degli ucraini. La benzina è arrivata a 2.08 al litro. Gas ed elettricità vanno...
  • Dal Donbass alla Luna

    Nel 2026, al massimo nel 207, pare che un modulo italiano sia pronto a fare la sua discesa sulla Luna. Noi c’arriviamo sempre un po’ in ritardo agli appuntamenti...