Famiglia Cristiana ieri e oggi

Quando posso leggo più giornali di quelli che consuetamente acquisto in edicola. Amo il cartaceo più del digitale. Ma, alla bisogna, scorro anche le pagine web se qualcosa mi...

Quando posso leggo più giornali di quelli che consuetamente acquisto in edicola. Amo il cartaceo più del digitale. Ma, alla bisogna, scorro anche le pagine web se qualcosa mi interessa particolarmente. Ecco, a tal proposito, da agnostico con una gran voglia di conoscenza di ogni cultura diversa dalla mia, ogni tanto sfoglio anche “Famiglia Cristiana“.

Un tempo, quando ero ragazzo, era uno dei settimanali più letti in Italia. Oggi, complici molteplici fattori, si sono fatti avanti purtroppo settimanali che poco hanno a che fare con un giornalismo serio e ponderato, seppur (detto senza alcuno stigma) orientato verso una precisa parte culturale, etica e religiosa.

Famiglia Cristiana” rimane, a novant’anni dalla sua nascita, e dal ricordo che ne ho quando la leggevo in gioventù insieme a “Il Giornalino” unitamente allo storico “Corriere dei Piccoli“, e dalla lettura che ne ho fatto in questi anni “moderni”, un settimanale degno di attenzione.

Merita leggerla, se ne avete occasione, perché comunque la si pensi, se si sia credenti o meno, offre un approccio ai fatti sincero ed onesto. La si può leggere come si può leggere il Vangelo senza attribuirgli alcun tratto divino, come uno splendido libro a tratti storico, ricco di una suggestione costante alla ricerca di un bene comune che, in fin dei conti, alla base di un vero e proprio comunismo.

(m.s.)

foto: screenshot

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Invasori e invasati

    Biden minaccia l’intervento militare americano se Pechino dovesse agire contro Taiwan. Dunque contro una parte del suo territorio storicamente inteso, politicamente diviso dal resto del paese. Intervento militare per...
  • La bara di Shireen

    Non rispettano i vivi, perché mai dovrebbero rispettare i morti. E quando i vivi portano i morti sulle loro spalle, li accompagnano con le bandiere palestinesi e cercano di...
  • Il pene sul cappello

    Saranno anche “episodi“, “casi isolati“, “goliardie” cameratesche ma, comunque le si voglia chiamare, restano delle gran schifezze quasi predatorie. Mani morte, tentate slinguazzate, approcci sessuali più o meno spinti....
  • Mea et vestra culpa

    Adesso, via, forza… accusate nuovamente anche il papa di essere “putiniano“, caso mai non l’aveste già fatto. O, piuttosto, di essere un “pacifinto“, uno che vuole la pace “perché...