L’Europa del sole

Forse verrà meno buio d’estate prima, quando ancora sono le quattro del pomeriggio e il sole già scompare e, avrebbero cantato i Tazenda, “spunta la luna dal monte”. Forse...

Forse verrà meno buio d’estate prima, quando ancora sono le quattro del pomeriggio e il sole già scompare e, avrebbero cantato i Tazenda, “spunta la luna dal monte”.
Forse il mantenimento dell’ora legale per tutto l’anno, se approvato dal Parlamento Europeo, unirà almeno tra le lancette o i quadranti a cristalli liquidi degli orologi gli europei.
Ma continueranno a trattarsi come nemici per il resto delle questioni che invece dovrebbero essere dirimenti per la vita quotidiana e per le future generazioni.
Dietro tutto ciò c’è comunque un interesse anche economico: i paesi del nord Europa spingono perché l’ora legale sia l’unica misurazione oraria per tutta l’Unione. Favorirebbe, per l’appunto, la produttività in quanto aiuterebbe le persone (la forza-lavoro da sfruttare) ad essere maggiormente attive in tal senso.
Niente letargo nordico, niente talpe invernali. Sole tutto l’anno. Un po’ come nell’impero intercontinentale di Carlo V.
Ma sull’Europa il sole tramonta spesso: soprattutto quando qualche barcone arriva in vista delle coste italiane e ad attenderlo è il muro respingente dei governi di Malta, dell’Italia…

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Covid all’arancia

    Arancioni fuori, neri dentro. I tratti dei “forconi” da un lato, le presenze neofasciste dall’altro. Movimenti popolari: una ventina, dicono. Uniti, federati dietro lo striscione “Politici ladroni a casa!“....
  • Porte chiuse

    Stando così le cose, un “Libro bianco” sulla diffusione dell’epidemia da Covid-19 sarà necessario. Come ai tempi del G8 di Genova. Il problema sono sempre i fatti, che hanno...
  • La soglia del “voto”

    Se solo fosse possibile mostrare con grande semplicità, con una comunicazione diretta, immediata le enormi ingiustizie che i popoli subiscono ogni giorno da parte dei potenti al servizio di...
  • Gli imbecilli oltre il capitale

    Va bene, il capitalismo tutto contiene, tutto influenza, tutto produce e condiziona. Ma l’imbecillità di chi continua a negare che il Covid-19 sia una pandemia, minimizzandola, riducendo il tutto...