Viva la “Melevisione”!

La “Melevisione” compie 20 anni e le facciamo gli auguri anche noi. E’ stato e rimane un programma che disintossicava anche noi “adulti” (le virgolette servono a far intendere...
Tonio Cartonio, alias Danilo Bertazzi

La “Melevisione” compie 20 anni e le facciamo gli auguri anche noi. E’ stato e rimane un programma che disintossicava anche noi “adulti” (le virgolette servono a far intendere che in fondo un po’ bambini lo rimaniamo (quasi) tutti) dalle brutture del mondo e della vita quotidiana.

Tonio Cartonio è vivo e racconta anche il suo amore per un uomo. Non scandalizzerà i bambini, che vivono con semplicità e naturalezza ciò che gli sta intorno. Non scandalizzerà molti adulti che vedevano e vedono la Melevisione magari su Rai YoYo.

Io sono tra quelli. Guardo anche “Calimero” e, se mi capita, pure “Masha e Orso”. E’ una catarsi necessaria che devo mettere in pratica almeno una volta al giorno. A volte sfoglio anche “Topolino”. Raramente altri fumetti, tranne i miei preferiti: “Asterix”, “Lucky Luke” e, come potrebbero mai mancare… “I Puffi”. Ma solo gli album originali, mai storie dell’oggi. Quelli “vecchi”.

Bisogna essere vecchi per essere ancora un po’ bambini, altrimenti si finirebbe col pensare che la Melevisione non è servita a niente.

(m.s.)

foto: screenshot da una puntata de “La Melevisione” del 2003

categorie
Lo stiletto



leggi e sostieni

info Covid-19

antispecismo



sul tuo computer…

altri articoli

  • Quater

    Dunque, vediamo… Ipotesi urne, governo delle destre, Berlusconi al Quirinale. Il tutto al posto di un appoggio di Forza Italia ad un governissimo di unità nazionale o ad un...
  • Prima Gallera e mo’ ratti

    Ma di cosa vi meravigliate? Del fatto che l’assessore alla sanità della Regione Lombardia invochi il legame tra Prodotto interno lordo e numero di vaccini da poter somministrare alla...
  • Sfaccettature nere

    Un assessore regionale veneto di Fratelli d’Italia canta “Faccetta nera” a “La Zanzara“. Ne viene fuori la solita esaltazione ipocrita della presunta “libertà” di pensiero e di espressione da...
  • Eminenti signorini

    Secondo alcuni alti prelati l’omosessualità si può curare. E’ una malattia. Secondo il conduttore di una nota trasmissione nazional-popolare (di cui è bene e pietoso tacere anche il nome,...