Troppa sinistra fasulla

Ora la sinistra moderata, socialdemocratica, che si prepara a scindersi dal PD si “accorge” che esistono ancora i lavoratori, gli operai. Cita Berlinguer e cerca di riappropriarsi di ciò...

Ora la sinistra moderata, socialdemocratica, che si prepara a scindersi dal PD si “accorge” che esistono ancora i lavoratori, gli operai. Cita Berlinguer e cerca di riappropriarsi di ciò che aveva scelto di abbandonare quando ha dato vita con i cattolici moderati al PD: socialismo e democrazia.
Non si può più credere che queste forze possano rappresentare il lavoro, i precari, i disoccupati…
Eppure la voce rotta di un giovane operaio del 1981 mi interroga: lui parla del PD come se fosse ancora il Partito Comunista Italiano vero, quello sciolto nel 1991.
Questo ragazzo aveva appena dieci anni allora. Ora chiede alla sinistra un riscatto, in nome dei diritti del lavoro. E ha ragione. Ma nella socialdemocrazia di un PDSdinuovagenerazione non troverà le risposte che cerca. Troverà solo l’ennesima ricerca della pace sociale, dell’impossibile unione tra difesa dei privilegi padronali e necessità, bisogni dei moderni proletari.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Confessioni di italiani

    I fintamente democratici sovranisti, neofascisti della modernità attuale, non ce la fanno proprio a dire che sono “antifascisti“. E perché mai dovrebbero, visto che sono fascisti. Il paradosso nasce...
  • Donne su donne

    Il giustificazionismo ha delle striature di ambiguità che lo rendono, molto spesso, molto pericoloso. Tra le pieghe sue pieghe si nascondono detti e non detti, campi aperti lasciati all’immaginazione...
  • Light and heavy

    Draghi e Salvini si accordano sull’approvazione del Green pass alla Camera dei Deputati. Non si sa bene chi abbia convinto chi. Ma poco importa: l’estensione “light” del Certificato verde...
  • A Khasa Zeman

    Khasa Zeman è l’uomo a sinistra nella foto. Accanto a lui c’è un suo aguzzino, un miliziano talebano che lo irride. Era un comico, Khasa, che ha sempre satireggiato...