Percentuali in tv

Il 20% sui telegiornali delle grandi reti nazionali. Il 17% in Parlamento attualmente e una prospettiva di avere il 34% alle elezioni europee. Le prospettive per la Lega sono...

Il 20% sui telegiornali delle grandi reti nazionali. Il 17% in Parlamento attualmente e una prospettiva di avere il 34% alle elezioni europee. Le prospettive per la Lega sono rosee. Si potrebbe dire “nere”, visti i partiti con cui si appresta a fare gruppo nel Parlamento di Strasburgo.

Il potere dell’informazione televisiva è ancora enorme: forse Internet è stato sopravvalutato e forse la televisione generalista è stata sottovalutata.

Rimane il fatto che il connubio tra una sapiente gestione ruffiana di Facebook e un presenzialismo televisivo imponente permettono ancora una volta di formare la coscienza nazionale che viene sedotta da grandi promesse, enfasi a tutto spiano e frasi risolute e decise.

In fondo, la cultura in Italia non è poi così necessaria per fare politica. La mediocrità è – come giustamente osservava un ispirato Carmelo Bene – “di Stato”. Oggi più che mai.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Ceto medio tax

    Ci speri per un attimo. Che il taglio delle tasse, per una volta, sia – se non proprio di matrice progressista (cosa del resto impossibile con un governo come...
  • Per l’obbligo vaccinale

    Forse è venuto il momento di rivendicare anche i diritti di noi vaccinati. Di persone che, con storie diverse – come è ovvio – ma con un identico fine,...
  • “…potranno trovare applicazione…”

    La direttiva del ministro Lamorgese, che è direttiva del governo intero (a meno che non sia stata contestata, smentita o criticata senza che lo si sia saputo), è un...
  • Accollarselo

    Anche soltanto l’ipotesi di insediare al Colle un pregiudicato, uno che considera le donne alla stregua di meretrici al servizio ora di un uomo, ora di un politico, ora...