Iglesias vince il congresso, Podemos svolta a sinistra

I 150mila militanti che hanno votato alle primarie di Podemos oggi hanno dato a Pablo Iglesias pieni poteri e le chiavi del partito, con la maggioranza assoluta nella direzione...

I 150mila militanti che hanno votato alle primarie di Podemos oggi hanno dato a Pablo Iglesias pieni poteri e le chiavi del partito, con la maggioranza assoluta nella direzione del movimento. Il suo numero due Inigo Errejon che l’aveva sfidato al Congresso di Vistalegre per strappargli il potere interno esce duramente sconfitto. La sua lista si ferma al 33%, contro il 59% di quella del segretario.
Il trionfo nelle primarie offre a Iglesias il controllo assoluto del partito, con ancora maggiori poteri. La sua vittoria è anche quella di una linea politica. Iglesias propone una radicalizzazione frontista del partito, contro la strategia più moderata e aperta verso una alleanza con i socialisti di Errejon. Il successo di Iglesias, per l’analista Ruben Amon, prontamente ripreso dal cronista dell’Ansa, è anche una «seconda vittoria» per il premier Mariano Rajoy, rieletto presidente del Pp proprio oggi nel congresso ‘parallelo’ dei popolari. Tutto questo secondo la logica che l’unica sinistra buona è quella che non fa male. L’affermazione della linea radicale di Iglesias, che vuole superare il Psoe come Syriza ha fatto in Grecia con il Pasok, accresce la pressione sui socialisti, del cui appoggio puntuale dall’opposizione il governo minoritario Pp ha bisogno per andare avanti. «Rajoy vuole governare e Iglesias vuole essere il leader dell’ opposizione» sintetizza Amon.
I loro interessi per ora coincidono, per stringere un Psoe in crisi, da destra e sinistra in una pinza. Inutile dire che sia Amon sia Ansa, sia i commentatori in stile Repubblica, dimenticano di citare, tra le cause del declino del Psoe, le responsabilità dei socialisti nel perseguimento delle politiche liberiste.
La stagione dei congressi a Madrid prevede a giugno anche quello socialista, e l’elezione di un nuovo leader.

…continua a leggere su Popoffquotidiano.it…

FRANCESCO RUGGERI

da Popoffquotidiano

foto tratta da Wikimedia Commons

categorie
EsteriEuropaSpagna e Portogallo





passa a…



altri articoli