Sulle rive dell’Acheronte

Il pentimento di Ratzinger per i casi di pedofilia che gli sono “sfuggiti” è, oltre che tardivo, anche rischioso. Se dopo la morte ci sono per davvero la vita...
Joseph Ratzinger

Il pentimento di Ratzinger per i casi di pedofilia che gli sono “sfuggiti” è, oltre che tardivo, anche rischioso.

Se dopo la morte ci sono per davvero la vita eterna e il giudizio divino, allora la lettera del papa emerito può anche bastarci come contrizione ultima. Ma se l’oltretomba (e quindi anche dio) non ci fosse, sarebbe una fregatura doppia: per lui che vi ha creduto (almeno si presuppone) fino alla fine e per la Chiesa cui rimarrà l’imbarazzo per un mea culpa lasciatole in una eredità molto diversa dalle abili contromosse di Giovanni Paolo II in merito al lato oscuro del clero.

Un imbarazzo che gestiranno con l’abilità teologica e politica che contraddistingue il cattolicesimo da più di duemila anni, in confronto ai quali la vita eterna pare un attimo… Di qua o di là dall’Acheronte, insomma, non si sfugge, vincono sempre loro. Ma prima o poi…

(m.s.)

9 febbraio 2022

foto: screenshot da Wikipedia

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Aiuti e aiuto

    Per un popolo che viene “aiutato” (lo metto tra virgolette sottolineando tutta la tragica ironia della doppia maledizione che si portano appresso questi tipi di sostegni interessati dell’imperialismo moderno),...
  • Contro e pro

    C’è ancora la Covid-19. C’è la guerra tra due imperialismi che si fronteggiano sulla pelle degli ucraini. La benzina è arrivata a 2.08 al litro. Gas ed elettricità vanno...
  • Dal Donbass alla Luna

    Nel 2026, al massimo nel 207, pare che un modulo italiano sia pronto a fare la sua discesa sulla Luna. Noi c’arriviamo sempre un po’ in ritardo agli appuntamenti...
  • Tradimenti

    La crisi economica e la guerra per Draghi non debbono essere delle scuse per tradire gli obiettivi sul grande sogno europeo sul contenimento delle emissioni di Co2. Ha ragione,...