preti

  • Ratzinger riconosce «abusi» ed «errori», ma si difende: «Non sono bugiardo»

    Il papa emerito Benedetto XVI riconosce che si sono verificati «abusi» ed «errori» nella gestione dei casi di pedofilia del clero nel periodo in cui egli era arcivescovo della diocesi di Monaco di Baviera e Frisinga. Ma puntualizza anche che lui con questi «abusi» ed «errori» non c’entra nulla...
  • Sulle rive dell’Acheronte

    Il pentimento di Ratzinger per i casi di pedofilia che gli sono “sfuggiti” è, oltre che tardivo, anche rischioso. Se dopo la morte ci sono per davvero la vita eterna e il giudizio divino, allora la lettera del papa emerito può anche bastarci come contrizione ultima. Ma se l’oltretomba...