Idioti a prova di virus

Voi permettete che io consideri totalmente idiota chi contrappone il tema dei morti sul lavoro ai possibili morti per #coronavirus? Avere consapevolezza della pericolosità di un virus non esclude...

Voi permettete che io consideri totalmente idiota chi contrappone il tema dei morti sul lavoro ai possibili morti per #coronavirus?

Avere consapevolezza della pericolosità di un virus non esclude avere contezza del drammatico problema della mancanza di sicurezza nei posti di lavoro e delle conseguenze disastrose che ne derivano per i lavoratori e le lavoratrici.

È uno snobismo insopportabile di una certa sinistra che così pensa di essere più saggia di altri o più comunista? Per me siete solo più idioti di me.

Sinceramente non comprendo proprio come le due cose possano essere viste in contrapposizione sia su un piano etico sia un piano sociale.

Un lavoratore può ammalarsi a causa del Coronavirus e in questo caso l’incidenza della mortalità aumenta. Dunque, siccome dovremmo tutti prestare attenzione ai beni comuni, primo fra tutti la salute, anche se a prima vista “impalpabile“, non tangibile, perché singolare, reputo stucchevole l’assegnare priorità alle cause di morte.

Non penso che deridere chi dà rilevanza all’attuale emergenza sottovaluti altre emergenze. Almeno non è il mio caso.

Ma ho letto tante sciocchezze – come è naturale che sia del resto su i “social“, che, questi sì, hanno una incidenza di morte cerebrale molto alta tra la popolazione – dettate dalla presunzione, dal dover sempre dire la propria come controcanto necessario, senza fermarsi un attimo a tacere su dati scientifici, su consigli medici e su disposizioni governative in merito.

Auguriamoci tanta salute tutti e un ritrovato senso di giustizia sociale per il prossimo futuro.

(m.s.)

Foto di Ilka Lünstäden da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Harry d’America

    Trump è un pericolo. Lo si sa. Per batterlo servono tutte le armi democratiche possibili. Anche quelle più inaspettate: un appello apprezzabile del principe Harry e di sua moglie...
  • Libri per Fausto Leali

    «Mussolini ad esempio ha fatto delle cose per l’umanità, le pensioni, ma poi è andato con Hitler. Il quale nella storia era un fan di Mussolini». Così virgolettano i...
  • Tutto si lega

    Eh sì, cari compagni della “memoria condivisa“… giusto un “pochino” di responsabilità anche della morte di Willy l’avete voi. Considerando meritevoli di ricordo repubblichini, fascisti di vario genere e...
  • L’arte di saperla comunicare

    A differenza di altri critici, Daverio non aveva bisogno di urlare per costruire su di sé un personaggio. La pacatezza delle sue riflessioni e il modo con cui spiegava...