sicurezza sul lavoro

  • Idioti a prova di virus

    Voi permettete che io consideri totalmente idiota chi contrappone il tema dei morti sul lavoro ai possibili morti per #coronavirus? Avere consapevolezza della pericolosità di un virus non esclude avere contezza del drammatico problema della mancanza di sicurezza nei posti di lavoro e delle conseguenze disastrose che ne derivano...
  • Schiavi moderni per le vie delle città. Su due ruote

    Quanto può correre un rider con la sua bici? Quanti ostacoli può mai superare in una grande città? Può battere la nuova supermacchina di turno che viene pubblicizzata come una potenza assoluta, capace di farsi largo per perigliosi pertugi attraverso i quali può passare  soltanto il più abile ciclista...
  • Una carneficina senza fine chiamata lavoro: 1.133 morti

    La strage continua sul lavoro, raggiungendo il posto di lavoro, quando si è colpiti da malattie cancerogene imputabili all’attività e quando si vive accanto a luoghi pieni di amianto. In occasione della giornata mondiale per la salute e la sicurezza nei luoghi del lavoro di oggi, l’osservatorio statistico dei...
  • La risposta padronale del governo ad infortuni e morti sul lavoro

    Pur in presenza di una crisi economica che, con altalenanza, mostra i suoi picchi di acutezza soprattutto nelle fasce più giovani della popolazione, salvo poi attenuarsi nell’impatto sui dati occupazionali di mese in mese nelle rilevazioni Istat, quindi avendo davanti tutte le più elementari e palesi manifestazioni di uno...
  • Omicidi bianchi, le solite tre vittime al giorno…

    Questa volta a non essere tornati a casa dopo il lavoro sono stati Salvatore Borriello, 47 anni, e Domenico Palumbo, 54, che dalla natìa Campania erano saliti al nord, a Pieve Emanuele nel milanese, per realizzare paratie divisorie tra i binari e i vicini terreni agricoli nei pressi della...
  • Il mandante

    Genova, Mediterraneo. Terra e mare, cantieri e barconi. Un operaio di 42 anni è l’ultimo (ma non l’ultimo) morto a causa del lavoro: lascia una famiglia in questo mondo dove al mattino vai a guadagnarti un salario e non fai più ritorno a casa. Centinaia di disperati attraversano il mare...
  • Olly aveva 22 anni

    Davide l’ha ucciso un muletto, l’ha ucciso una retromarcia, l’ha ucciso un ribaltamento. Nessuno scampo per un giovane lavoratore di appena ventidue anni. Nessuno scampo se le tue ossa si rompono tutte sotto il peso di un lavoro che apparentemente non è pericoloso ma che può diventarlo. Davide lo...
  • È una infinita catena di morti: schiacciato al cantiere navale

    È davvero un bollettino di guerra, che purtroppo non concede tregua: dopo l’incidente di domenica scorsa alle Acciaierie venete di Padova – quattro lavoratori ustionati, di cui tre gravissimi – ieri una morte ai cantieri navali Antonini di La Spezia. Un operaio di 56 anni, Dragan Zekic, croato, è...
emergenza Covid