Vi bacio, (quasi) tutti

Oggi, mi dicono, è la “Giornata internazionale del bacio”. Insomma, dovrei baciare qualcuno perché baciarsi è bello, rende felici, migliora l’umore, è un gesto istintivo, umano, compreso dentro sfere...

Oggi, mi dicono, è la “Giornata internazionale del bacio”. Insomma, dovrei baciare qualcuno perché baciarsi è bello, rende felici, migliora l’umore, è un gesto istintivo, umano, compreso dentro sfere di sentimenti e di espressioni vitali per noi di questa complicata specie terrestre.
Il problema è che il bacio che intendono gli organizzatori della “giornata” è un bacio dato ad una persona terza rispetto a parenti, genitori, amici. E’ un bacio da dare a chi si ama.
Credo che lo darò a chi non l’ho mai dato, mettendolo in riserva, in un cantuccio, non troppo nascosto, aspettando di poterlo riservare a chi potrò nuovamente amare.
Molti baci li posso comunque dare a tutte e tutti coloro che hanno reso più bella la mia vita ogni giorno e, così spero, anche io per loro.
I baci si possono anche dare ai pensieri, alle passioni, ai sogni. Tutte espressioni umane che si possono letteralmente “accarezzare” e quindi anche baciare.
Se accarezzassimo di più le nostre speranze rispetto alle nostre paure, i luoghi in cui viviamo sarebbero più vivibili. E noi con loro.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Aiuti e aiuto

    Per un popolo che viene “aiutato” (lo metto tra virgolette sottolineando tutta la tragica ironia della doppia maledizione che si portano appresso questi tipi di sostegni interessati dell’imperialismo moderno),...
  • Contro e pro

    C’è ancora la Covid-19. C’è la guerra tra due imperialismi che si fronteggiano sulla pelle degli ucraini. La benzina è arrivata a 2.08 al litro. Gas ed elettricità vanno...
  • Dal Donbass alla Luna

    Nel 2026, al massimo nel 207, pare che un modulo italiano sia pronto a fare la sua discesa sulla Luna. Noi c’arriviamo sempre un po’ in ritardo agli appuntamenti...
  • Tradimenti

    La crisi economica e la guerra per Draghi non debbono essere delle scuse per tradire gli obiettivi sul grande sogno europeo sul contenimento delle emissioni di Co2. Ha ragione,...