Beppe Grillo

  • Se Raggi cade dalle nuvole

    La giunta Raggi sembra preda di un istinto suicida. Che cosa abbia spinto la sindaca di Roma a difendere un dirigente comunale descritto come una figura del sottobosco capitolino assai poco raccomandabile, non lo ha spiegato, anche se era l’unica cosa da chiarire. Invece, nella conferenza stampa convocata ieri...
  • Come si è passati dal Pci a Grillo

    Traendo spunto dai pasticciacci romani Emanuele Macaluso dedica molte delle sue pagine più recenti a rimarcare l’incompatibilità strutturale, di cultura politica lui dice, tra chi si riconosce nella vicenda dei comunisti italiani e il M5S. Se la prende per questo con Sabrina Ferilli, con Fassina e migliaia di elettori...
  • Virginia nel sottobosco dei “curricula”

    Supponiamo che i corrotti vengano spazzati via, i partiti disciolti, le persone oneste vengano incaricate di gestire la cosa pubblica con un amplissimo mandato dei cittadini, una specie di paradiso terrestre, insomma. Cosa otterremo? «La politica smarrita tra scartoffie e ossessioni», come recitava mercoledì il titolo dell’eccellente articolo di...
  • La vendetta del presente per i Cinquestelle

    Tutti i commentatori scommettono sulla discesa della “stella” di Luigi Di Maio. E’ difficile dire quale delle stesse del direttorio grillino sia in ascesa e quale in discesa su un piano di lungo periodo. Certo, stando ai fatti romani, quella del vicepresidente della Camera dei Deputati non sembra ormai...
  • Delenda Roma, la politica smarrita tra scartoffie e ossessioni

    Gli strappi si stavano rammendando, gli avvicendamenti erano quasi completati. Ed ecco arrivare altre turbolenze. A Roma il format a cinque stelle scricchiola e vacilla. Nelle stanze del Campidoglio sibila un’aria rancorosa e inacidita, tra congiure e misfatti, reticenze e dispetti, colpi bassi e carognate. Come in quelle antiche...
  • Un consenso pericoloso, un movimento pseudo popolare

    Quarantotto ore dopo i risultati dei ballottaggi possiamo iniziare a ragionare anche sulle singole affermazioni delle forze politiche che hanno ottenuto risultati così differenti da creare un nuovo quadro politico per il Paese intero. L’inflazionata frase, che si pronuncia sempre nel post-voto quando si perde sonoramente, secondo cui “non...
  • Nelle urne un voto da ultima spiaggia

    Il record elettorale del Pd non è una vittoria sul populismo, Renzi non è meno populista di Grillo. E i voti per Syriza sono una spinta per coltivare il nucleo nascente di un’alternativa La ridu­zione della com­pe­ti­zione per le ele­zioni euro­pee a un match fron­tale tra due icone vuote di...
  • Oltre lo sbarramento, ma è una vittoria numerica

    Ci sono tre motivi almeno per essere contenti questa mattina: il primo è il superamento del quorum da parte de L’Altra Europa con Tsipras che infrange un muro di isolazionismo per la sinistra italiana che è durato troppo a lungo e che ora inizia a crollare; il secondo è...
  • Grillo in Europa serve meno che in Italia

    Sono diverse le obiezioni e le critiche indirizzate alla nostra lista dal movimento 5 stelle. Proviamo a fare chiarezza ed eliminare la strumentalità di questi giorni in un dibattito sempre più asfittico e lontano dai temi veri. 1. “Perché votare un leader greco quando potete votare dei cittadini italiani?”...
  • José Bové: “Nessun patto tra noi Verdi e Grillo”

    Verso le elezioni. Intervista a José Bové. L’ecologista francese, candidato con Ska Keller alla presidenza della Commissione, smentisce le indiscrezioni di “Le Monde” «È asso­lu­ta­mente falso che io stia cor­teg­giando Beppe Grillo: non c’è alcun con­tatto poli­tico fra noi Verdi euro­pei e il Movi­mento 5Stelle». José Bové, rag­giunto tele­fo­ni­ca­mente dal...
  • Non basta votare e poi tornare a casa…

    Considerazioni intorno allo squallore quotidiano di un gioco a tre, di una partita truccata. Ma c’è un grimaldello che può rompere la serratura… Tutto torna. La fine del sistema delle garanzie sociali, la fine del lavoro stabile, la fine della proporzionalità come base di espressione della delega popolare hanno...
  • La crisi di una democrazia dimenticata

    Ho atteso alcuni giorni prima di scrivere alcuni commenti sulla recente tornata di ballottaggi riguardo le elezioni amministrative e nel bel mezzo, ancora, del voto siciliano seppure con aluni risultati già certi. Che la vittoria elettorale sia del residuo centrosinistra nei vari ambiti locali è del tutto evidente: il...
  • Tutto cambi perché tutto cambi davvero

    Lo sconvolgimento politico italiano rappresenta benissimo lo smarrimento della popolazione davanti ad una domanda di giustizia sociale che non ha trovano nessuna concretizzazione a livello nazionale e nemmeno in molte realtà locali della penisola. Alla base di ogni considerazione che si può fare sui flussi elettorali, non interpretando ma...
  • Tra gli autoritari e le deficenze a sinistra

    Una combinata serie di circostanze, voluta tramite il mantenimento di una legge elettorale capestro per la rappresentanza democratica della delega parlamentare, ci vede oggi – ad oltre 40 giorni dal voto – con le Camere pressoché inattive, il governo in carica per gli affari correnti in “prorogatio” continuata e...
  • La scissione bipolare italiana

    Non c’è periodo migliore o peggiore: non c’è miglioramento e nemmeno peggioramento del quadro politico – istituzionale attuale. Viviamo in una altalena di incertezze aggravate da una risposta sorprendente che il Presidente della Repubblica ha dato con la costituzione delle due commissioni di saggi che entro una settimana dovranno...
  • L’obbedienza non è più una virtù

    Ogni tanto capita anche a me di condividere le dichiarazioni di qualche esponente del Partito Democratico. Questa volta mi capita di condividere quelle di Bersani sul pericolo rappresentato da Grillo: se si permettesse a costui di diventare il capo del primo partito italiano e di avere la maggioranza in...
  • Il Leviathano che non abbiamo visto

    Le circostanze in cui ci siamo venuti a trovare sono effettivamente molto enormi, molto più grandi di noi. E non tanto perché siamo davanti ad eventi politici, sociali, antropologici che si intersecano e che formano un Leviathano che sembra invincibile, quanto per il fatto che tutto quanto è avvenuto...
  • Noi e il nuovo corso politico

    Uno scenario nuovo si apre in questo 2013. Si volta pagina e si apre una stagione di instabilità politica determinata dal successo di Berlusconi, da un centrosinistra che rimane al palo, dall’irrompente arrivo in Parlamento del movimento grillino e, anche, dalla distruzione della sinistra, di quel poco che ne...