Sopra-vivere

In fondo nessuno vive veramente. Tutti sopravviviamo nella vita stessa, senza accorgercene. Per vivere davvero, dopo aver imparato – più o meno – il non senso della vita, occorrerebbe...

In fondo nessuno vive veramente. Tutti sopravviviamo nella vita stessa, senza accorgercene. Per vivere davvero, dopo aver imparato – più o meno – il non senso della vita, occorrerebbe una seconda vita per affermare di godersi davvero l’esistenza.

Invece noi passiamo questa stranezza chiamata “vita” a cercare di capirla, a cercarne un senso.

Un senso non c’è nella cosmogonia tanto dei sentimenti quanto in quella scientifica.

Un senso si può dare nel microcosmo terrestre cercando di migliorare l’esistente, rispettando tutto e tutti, abbandonando ogni istinto “proprietario“, di prevaricazione, padronale. Tra noi esseri umani, tra noi e gli altri esseri viventi, tra noi e il resto della natura.

Perdonate questa riflessione brutale. Ma dopo 47 anni di vita o parla il morto o se parla ancora il vivo, ecco cosa ne esce…

(m.s.)

Foto di Prawny da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Concetti semplici

    Chiarezza, chiarezza sui vaccini. Su benefici e rischi. Le interviste di virologi rassicurano. Rassicuriamoci. Intanto le domande, i dubbi però diventano una tempesta cerebrale: fidarsi, non fidarsi? Affidiamoci ai...
  • Una minestra di sassi

    Lagarde: «La BCE ha una batteria di strumenti eccezionali da usare». Visti i precedenti, c’è da preoccuparsi nell’ascoltare queste parole. Nel peggiore dei casi è una batteria di cannoni...
  • Ucci, ucci

    Ma sì, forse è meglio, così ci si distrae un po’ dalla dura realtà dei tempi, dal flusso continuo di notizie desolanti sulla guerra dei vaccini, sulle esportazioni e...
  • Maglioncini e divise

    Stellette, mostrine e decorazioni per la gloria sui campi di guerra fanno ora (bella) mostra nelle conferenze stampa per la gestione dell’emergenza Covid, per l’organizzazione della campagna vaccinale. Divise...