I sorrisi del coniglietto

A Berlino alcuni giovani graffitari hanno trasformato delle svastiche disegnate sui muri in sorrisi di coniglietti e altri personaggi e animali. Una alternativa c’è sempre. Immaginarla è già un...

A Berlino alcuni giovani graffitari hanno trasformato delle svastiche disegnate sui muri in sorrisi di coniglietti e altri personaggi e animali.
Una alternativa c’è sempre. Immaginarla è già un gran passo, crearla è quello successivo.
Due pennellate per deformare una svastica e farne un sorriso dentato di uno saltellante coniglio da Alice nel Paese delle meraviglie sono poca cosa, si potrebbe dire. Invece sono, se volete anche solo simbolicamente, l’espressione di chi non si arrende e risponde all’odio con l’allegria e ha già in testa un’altra idea del mondo.
Basta poco per esprimere una coscienza critica, davvero poco… e creare una grande coscienza di popolo.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Gli inventori

    Che peccato… Così tanta bellezza artistica, così tanta cultura e così tanta storia in mezzo a pedofilia, banchieri corrotti, affaristi senza scrupoli, traffici loschi… E tutto grazie all’invenzione di...
  • Il cerchio della vita

    Euro 2020, Danimarca versus Finlandia. Christian Eriksen finisce a terra. Arresto cardiaco. I compagni i squadra accorrono, lo soccorrono. Gli praticano il massaggio cardiaco prima ancora dei medici. Gli...
  • Non ti saluto, mascherina

    Rivendico la scellerataggine di mettermi la mascherina anche all’aperto. Anche quando squillerano le trombe mediatiche del liberi tutti, del “non c’è più alcun pericolo”. Già si sentono ed etichettano...
  • A Musa, che voleva solo vivere

    Musa Balde aveva 29 anni. Li aveva. Si è impiccato come Geordie perché gli aprissero i cancelli del CPR dove era stato rinchiuso, a Torino, dopo essere stato aggredito...