La Brexit vista dalla Grecia

Dice Unità Popolare che la vittoria della Brexit è il risultato dell’avversione degli strati popolari verso un’UE autoritaria e neoliberista ma c’è il rischio che ampi strati popolari vengano consegnati all’estrema destra

La vittoria della Brexit è il risultato dell’avversione degli strati popolari verso un’UE impopolare, autoritaria, neoliberista e imperialista. La vittoria della Brexit è il risultato della forte volontà popolare a favore del ripristino della sovranità nazionale e popolare contro un’Europa tedesca.
La sinistra radicale europea ha il dovere di esprimersi immediatamente e di parlare chiaramente di rovesciamento dell’Eurozona e dell’Unione Europea da posizioni di sinistra popolari e democratiche.
In caso contrario si corre il rischio che ampi strati popolari e di lavoratrici e lavoratori del Nord Europa vengano consegnati all’estrema destra demagogica, xenofoba e nazionalista.
In questo momento diventa un imperativo ancora più grande per la Grecia uscire dall’Eurozona in conflitto con l’Unione Europea neoliberista, sulla base di un programma radicale e anti-memorandum di ricostruzione e riconversione produttiva, attraverso la democrazia, l’indipendenza nazionale, la giustizia e il rispetto per l’ambiente.

UNITA’ POPOLARE (LAIKI’ ENOTITA)

traduzione di Giovanna Tinè 

da Popoffquotidiano

Vedi l’articolo in versione originale

foto tratta da Pixabay

categorie
EsteriEuropaGrecia

altri articoli