Venezuela, non era la scena di un film

Cosa bisogna che accada in Venezuela per far ammettere al mondo giornalistico italiano che è in atto un tentativo di rovesciamento del governo legittimamente eletto e che, piaccia o...

Cosa bisogna che accada in Venezuela per far ammettere al mondo giornalistico italiano che è in atto un tentativo di rovesciamento del governo legittimamente eletto e che, piaccia o non piaccia (a noi piace), è l’opposto dei governi borghesi di mezzo e più mondo?
Non basta nemmeno il gettare granate da un elicottero militare sopra i palazzi della Corte suprema e il Ministero degli Interni?
Va bene che chi lo ha fatto è un attore, ma quella non era la scena di un film…

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Il cerchio della vita

    Euro 2020, Danimarca versus Finlandia. Christian Eriksen finisce a terra. Arresto cardiaco. I compagni i squadra accorrono, lo soccorrono. Gli praticano il massaggio cardiaco prima ancora dei medici. Gli...
  • Non ti saluto, mascherina

    Rivendico la scellerataggine di mettermi la mascherina anche all’aperto. Anche quando squillerano le trombe mediatiche del liberi tutti, del “non c’è più alcun pericolo”. Già si sentono ed etichettano...
  • A Musa, che voleva solo vivere

    Musa Balde aveva 29 anni. Li aveva. Si è impiccato come Geordie perché gli aprissero i cancelli del CPR dove era stato rinchiuso, a Torino, dopo essere stato aggredito...
  • Il non ultimo innocente

    Nonostante certi temi siano temporalmente appartenenti ad ogni epoca, perché riguardano l’universalità di princìpi che ci comprendono tutte e tutti; nonostante coinvolgano ogni paese di questo nostro pianeta; nonostante...