Enrico Letta

  • La cura Letta non guarisce il parlamento

    Letta impugna la spada contro i parlamentari voltagabbana. Uomo di parola, l’aveva promesso e lo fa. Ma dietro l’azione è opportuno ci sia un pensiero. Qual è, nella specie? Anzitutto, qualche premessa di metodo. Alcuni commenti si richiamano a proposte di legge in materia. Per quel che sappiamo, la...
  • Prospettive di destra, senza alcuna sinistra, nella politica italiana

    La riorganizzazione degli equilibri nella politica italiana è affidata in parte alla tattica di brevissimo periodo, quella della campagna “mascherina all’aperto sì e ancora” versus “mascherina all’aperto no già da ora” che in queste ore Lega e Fratelli d’Italia cavalcano agevolmente non avendo altri argomenti cui aggrapparsi; in parte,...
  • Una tassa di successione non fa del PD la nuova sinistra

    Di tassa sui grandi patrimoni nemmeno a parlarne, ma per Draghi è persino indebito discutere della timidissima proposta fatta da Letta su un maggiore prelievo fiscale a riguardo dei grani quantitativi di beni che passano agli eredi. Una proposta che il segretario del PD associa all'”essere di sinistra“: una...
  • Al Letta di governo si risponde con una forza di sinistra

    L’avvento di Enrico Letta alla segreteria del Partito democratico non è un semplice passaggio di consegne dettato dalle dimissioni di un deluso Nicola Zingaretti e dalla assenza di altri candidati che potessero acquietare le turbolenze delle varie correnti. Rappresenta un salto di qualità in negativo per l’intero Pd, sempre...
  • La tragica, lunga parabola antisociale del PD continua…

    Sorrisi, abbracci e strette di mano. Striscioni che sembrano parlare a Berlinguer (“Forza Enrico!“) ed invece si rivolgono a Letta, intellettuale e politico degno di queste attribuzioni, un uomo di governo piuttosto che di lotta, forse per un partito altrettanto piuttosto di governo rispetto alla lotta. Per carità di...
  • Autonomia dell’imprenditorialità politica

    In pochi giorni si sono verificati alcuni fatti politici di notevole importanza destinati a modificare un “trend” in apparenza al momento ‘prevalente nel sistema politico italiano: due ex-presidenti del Consiglio, Conte e Letta, arrivano da “papi stranieri” ad assumere il comando delle operazioni nei due soggetti politici (M5S e...
  • La prima non vale?

    Il popolo britannico mi perdonerà… Ma questa storia della ripetizione del referendum è ridicola. E se per la seconda volta vince la Brexit? Si fa una petizione per chiedere una terza indizione di referendum? Suvvia… Il popolo ha votato, s’è espresso. Come diceva quel tizio… “Stai sereno…” o qualcosa...
  • Sarà Renzi il nuovo Berlusconi

    Si. Ormai è sicuro. L’hanno deciso. Sarà Matteo Renzi il leader dell’Italia del futuro. Una poderosa macchina mediatico informativa è stata messa al suo servizio. Ogni sua mossa fa notizia, riempie paginate di giornali (specie i “grandi giornali”), apre i notiziari televisivi, inonda le cosidette “reti”. Il suo effetto...
  • Legge di stabilità: il gioco delle tre carte

    Avete presente il gioco delle tre carte? A quello mi fa pensare la legge di stabilità, ex finanziaria, approvata dal Consiglio dei Ministri: la carta che vince si vede in parti diverse, ma è sempre quella, una sola. Altro riferimento potrebbero esser le vacche di Mussolini (ricordate il film...
  • La crisi del Pdl e la rinascita della sinistra

    Tre cose mi hanno colpito in merito alla vicenda della spaccatura del Popolo della libertà sul voto di fiducia al governo Letta. Tre cose che, per ora, possono prescindere dallo stesso voto di fiducia perché sono contestualizzabili nella frenesia delle dichiarazioni che si sono rincorse in una giornata, il...
  • Fermare il ricatto, fermare i trucchi

    Che bel giochetto: le dimissioni dei ministri del Pdl imposte da Silvio Berlisconi rappresentano una accelerazione per un centrodestra disperante di salvare il suo capo dalla decadenza dai pubblici incarichi istituzionali. La eventuale caduta del governo non può non essere una buona notizia. Ora serve una sinistra che si...
  • La crisi di una democrazia dimenticata

    Ho atteso alcuni giorni prima di scrivere alcuni commenti sulla recente tornata di ballottaggi riguardo le elezioni amministrative e nel bel mezzo, ancora, del voto siciliano seppure con aluni risultati già certi. Che la vittoria elettorale sia del residuo centrosinistra nei vari ambiti locali è del tutto evidente: il...
  • Il PD fa schifo e la sinistra (pure)?

    I compagni e le compagne mi scuseranno se, per una volta, perdo le staffe e uso un linguaggio un po’ triviale. Io penso che il Pd fa schifo. Quello che è accaduto nella vicenda della elezione del Capo dello Stato è, semplicemente, incredibile e inconcepibile. Adesso scoprono che, in...
  • Il valore aggiunto del PDL a Brescia

    Ma sono più difensori di Berlusconi quelli che stavano in piazza a osannarlo e a mandargli mille e mille baci in quel di Brescia o i democratici del PD che lo hanno riportato al governo…? La domanda, lo so, è provocatoria, ma mai come ora è così poco lontana...
  • Il difficile equilibrio tra i poteri

    Sono molte le interpretazioni che circolano in queste ore sugli avvenimenti che, nel giro di pochi giorni, hanno fatto prendere al Paese una direzione molto diversa da quella che appena un mese fa si poteva immaginare. Il gesto disperato, e sanguinoso, compiuto fuori Palazzo Chigi contribuisce a dare a...
  • Il governo dell’unità borghese

    E’ persino troppo facile per un comunista criticare la formazione del governo PD – PDL. Per la prima volta dopo la morte della Democrazia Cristiana e del Partito Comunista Italiano, le forze borghesi si ritrovano politicamente unite in un esecutivo che accomuna i simpatizzanti di centrodestra e di centrosinistra...