Beppe Grillo

  • I tre atti della parabola trasformista del M5S

    Potremmo andare oltre il concetto novecentesco di “trasformismo” se ci riferiamo alle giravolte dei partiti dell’attuale assetto della politica italiana. Un tempo, infatti, si faceva cenno a singoli cambi di scranno parlamentare: tanto quando governava l’ex repubblicano e garibaldino Crispi sia quando, in tempi molto più recenti, che hanno...
  • L’autunno dei Cinquestelle e della rivoluzione mai avvenuta

    La crisi dei modelli politici è, oltre ogni ragionevole dubbio, crisi speculare di una società che procede a vista d’occhio sia per quanto riguarda una certa idea della condizione istituzional-civile del Paese, sia per quanto concerne la più dinamica, veloce e quindi complessa struttura dell’economia odierna. Siamo in presenza...
  • Quota 60?

    Sfruttati una vita per garantire le pensioni (ammesso che ancora possa essere così…) alle generazioni successive, poi relegati a ruolo di “non fruitori” del futuro e quindi magari anche privati del diritto di voto. Ne sragiona Beppe Grillo sul suo blog, dove propone di abbassare l’età di diritto di...
  • Contro l'”union sacrée” di rinnovato modello

    Dovrei provare la rassegnazione come forma di lontananza nei confronti di ciò che mi accade intorno: sapere che è così, un dato di fatto che si ripete costantemente e che torna sempre uguale, seppur in forme differenti, per prendersi gioco di chi magari è anche morto per idee come...
  • Il percorso dell'”antipolitica” in Italia

    Il salto è stato triplo carpiato in avanti con un altissimo indice di difficoltà e il Movimento 5 stelle lo ha compiuto in brevissimo tempo salendo sulle montagne russe della volatilità elettorale ormai giunta, in Italia, a livello quasi parossistici: in 5 anni abbiamo registrato spostamenti di milioni di...
  • Grillo e la riscoperta della borghesia (senza lotta di classe)

    La riscoperta della borghesia è un abile tentativo per accreditare il Movimento 5 Stelle come forza di lotta e di governo allo stesso tempo. La mossa di Beppe Grillo è abile, sottrae alla piazza di Torino dei “SI’ TAV” un ruolo quasi di popolo e le attribuisce una eterodirezione...
  • Insonnia

    Beppe Grillo a teatro racconta ora il “tormento dell’insonnia”. Ne ha ben donde vedendo il governo che sono andati a creare i suoi discepoli pentastellati… (m.s.) foto tratta da Pixabay...
  • Di Maio tiene in conclave i sottosegretari ma monta la protesta «etica»

    «Le mosse a costo zero di Matteo Salvini appaiono più delle nostre? La colpa è solo dei mass media. Ma troveremo le risorse per fare le nostre riforme». Così ha detto Luigi Di Maio a viceministri e sottosegretari del Movimento 5 Stelle. Oltre la concorrenza interna all’esecutivo, ci si...
  • Renzi regala il megafono a Grillo

    Il sentimento di «rabbia, nausea e sconforto», come scrive Grillo sul suo blog, è l’altra faccia della medaglia che l’indecoroso spettacolo del voto di fiducia sulla legge elettorale provoca nei cittadini. Naturalmente quelli rimasti con la voglia di votare, sempre meno numerosi perché «forza astensionismo» è il partito che oggi,...
  • Di Maio, l’incarnazione del sogno di Casaleggio

    La corsa nei fatti solitaria di Luigi Di Maio invera al contrario la profezia sulle elezioni contenuta in un racconto di Isaac Asimov. Il grande scrittore di fantascienza ha immaginato una società del futuro prossimo nella quale, grazie a calcoli statistici ed indagini sulla popolazione, viene scelto un «cittadino...
  • Dal V-Day all’amore per Putin, i dieci anni che sconvolsero Grillo

    Il Movimento 5 stelle viene ancora descritto come fenomeno istantaneo e virtuale, o come una meteora politica. Fatto sta che compie dieci anni. Tanto è passato dal primo V-Day. Migliaia di persone si ritrovarono davanti al palco di Beppe Grillo a Bologna. Grillo riuscì, più di Berlusconi seppure in...
  • Grillo toglie a Renzi la patente di irresponsabile

    Con la scure di Grillo si ripristina la voce del padrone. Non poteva essere tollerato che nel M5S covasse una sollevazione contro i rischi di uno scambio tra una veloce (e cattiva) legge elettorale e la concessione a Renzi del regalo delle consultazioni anticipate. Quella affiorata tra i parlamentari...
  • «Vengo anch’io». Grillo salta sul sistema tedesco (all’italiana)

    Vorremmo andare a proporre la nostra disponibilità al sistema tedesco, quello vero, però». Il Movimento 5 Stelle si prepara all’incontro con il Pd (lunedì) sulla legge elettorale e all’ultimo momento decide di ascoltare gli iscritti (certificati), che oggi e domani potranno votare sì o no sulla piattaforma Rousseau. È...
  • Il successo di una ricetta a brevissimo termine

    La domanda è questa: come si spiega che, nonostante le questioni romane e genovesi, le scissioni parmensi e le questioni siciliane, con molta parte dei giornali e delle televisioni fortemente critici verso loro, i grillini siano ad oggi, nel sondaggio pubblicato dal Corriere della Sera in data di ieri,...
  • Cari grillini, né di destra, né di sinistra vuol dire “centrodestra”

    Alle attiviste e agli attivisti M5S Il M5S è stato chiamato a una consultazione sul futuro della sua delegazione nel Parlamento europeo. Dopo la crisi del “matrimonio di interesse” con lo xenofobo Ukip di Farage, l’opzione sui cui si chiede un pronunciamento è il gruppo dei liberali, ALDE. Si...
  • Il salto della quaglia e la porta sbattuta in faccia

    Lo squilibrio politico deriva fondamentalmente da una impossibilità ad essere una unità vera e propria: dalla sua nascita, il movimento di Beppe Grillo è stato ed è soltanto il movimento di Beppe Grillo. Nessuna tanto vituperata “ideologia” dietro alle scelte che venivano e che vengono fatte: quindi, di conseguenza,...
  • Libertà di stampa e sovvenzioni pubbliche, il rapporto è diretto

    Nel suo messaggio sui tribunali popolari dell’informazione, Beppe Grillo non ha mancato di evocare un dato che è un pezzo forte delle sue argomentazioni sull’informazione: «L’Italia occupa il settantasettesimo posto nella classifica mondiale per la libertà di stampa». Questo dato, fa riferimento alla graduatoria stilata ogni anno da Reporters...
  • Buona o cattiva fede, ma mai “a capo chino”

    Chinando il capo. Per Beppe Grillo questo sarebbe l’atteggiamento che il mondo dell’informazione dovrebbe tenere qualora una notizia fosse dichiarata falsa da una “giuria popolare” estratta a sorte tra i cittadini. Quindi “non un tribunale gorvernativo”, sostiene il comico e politico del movimento Cinquestelle, ma qualcosa di molto democratico....
  • Beppe Grillo cambia le regole del gioco

    Non basta un avviso di garanzia a fare di un eletto del Movimento 5 Stelle un corrotto da mettere alla porta. E in alcuni casi, non è sufficiente neppure una condanna. Forse le nuove regole proposte da Grillo ai suoi non fotografano esattamente una svolta garantista, visto che la...
  • Grillo utilizza il caso Amri per colpire tutti gli stranieri

    Se si dice di non essere né di destra né di sinistra (il che spesso nasconde l’essere di destra), è necessario solleticare lo stomaco di entrambe le anime, a momenti alterni. Non è un caso, perciò, che il commento di Beppe Grillo alla notizia dell’uccisione di Anis Amri, autore dell’attentato di...
  • Se Raggi cade dalle nuvole

    La giunta Raggi sembra preda di un istinto suicida. Che cosa abbia spinto la sindaca di Roma a difendere un dirigente comunale descritto come una figura del sottobosco capitolino assai poco raccomandabile, non lo ha spiegato, anche se era l’unica cosa da chiarire. Invece, nella conferenza stampa convocata ieri...
  • Come si è passati dal Pci a Grillo

    Traendo spunto dai pasticciacci romani Emanuele Macaluso dedica molte delle sue pagine più recenti a rimarcare l’incompatibilità strutturale, di cultura politica lui dice, tra chi si riconosce nella vicenda dei comunisti italiani e il M5S. Se la prende per questo con Sabrina Ferilli, con Fassina e migliaia di elettori...
  • Virginia nel sottobosco dei “curricula”

    Supponiamo che i corrotti vengano spazzati via, i partiti disciolti, le persone oneste vengano incaricate di gestire la cosa pubblica con un amplissimo mandato dei cittadini, una specie di paradiso terrestre, insomma. Cosa otterremo? «La politica smarrita tra scartoffie e ossessioni», come recitava mercoledì il titolo dell’eccellente articolo di...
  • La vendetta del presente per i Cinquestelle

    Tutti i commentatori scommettono sulla discesa della “stella” di Luigi Di Maio. E’ difficile dire quale delle stesse del direttorio grillino sia in ascesa e quale in discesa su un piano di lungo periodo. Certo, stando ai fatti romani, quella del vicepresidente della Camera dei Deputati non sembra ormai...
  • Delenda Roma, la politica smarrita tra scartoffie e ossessioni

    Gli strappi si stavano rammendando, gli avvicendamenti erano quasi completati. Ed ecco arrivare altre turbolenze. A Roma il format a cinque stelle scricchiola e vacilla. Nelle stanze del Campidoglio sibila un’aria rancorosa e inacidita, tra congiure e misfatti, reticenze e dispetti, colpi bassi e carognate. Come in quelle antiche...
  • Un consenso pericoloso, un movimento pseudo popolare

    Quarantotto ore dopo i risultati dei ballottaggi possiamo iniziare a ragionare anche sulle singole affermazioni delle forze politiche che hanno ottenuto risultati così differenti da creare un nuovo quadro politico per il Paese intero. L’inflazionata frase, che si pronuncia sempre nel post-voto quando si perde sonoramente, secondo cui “non...
  • Nelle urne un voto da ultima spiaggia

    Il record elettorale del Pd non è una vittoria sul populismo, Renzi non è meno populista di Grillo. E i voti per Syriza sono una spinta per coltivare il nucleo nascente di un’alternativa La ridu­zione della com­pe­ti­zione per le ele­zioni euro­pee a un match fron­tale tra due icone vuote di...
  • Oltre lo sbarramento, ma è una vittoria numerica

    Ci sono tre motivi almeno per essere contenti questa mattina: il primo è il superamento del quorum da parte de L’Altra Europa con Tsipras che infrange un muro di isolazionismo per la sinistra italiana che è durato troppo a lungo e che ora inizia a crollare; il secondo è...
  • Grillo in Europa serve meno che in Italia

    Sono diverse le obiezioni e le critiche indirizzate alla nostra lista dal movimento 5 stelle. Proviamo a fare chiarezza ed eliminare la strumentalità di questi giorni in un dibattito sempre più asfittico e lontano dai temi veri. 1. “Perché votare un leader greco quando potete votare dei cittadini italiani?”...
  • José Bové: “Nessun patto tra noi Verdi e Grillo”

    Verso le elezioni. Intervista a José Bové. L’ecologista francese, candidato con Ska Keller alla presidenza della Commissione, smentisce le indiscrezioni di “Le Monde” «È asso­lu­ta­mente falso che io stia cor­teg­giando Beppe Grillo: non c’è alcun con­tatto poli­tico fra noi Verdi euro­pei e il Movi­mento 5Stelle». José Bové, rag­giunto tele­fo­ni­ca­mente dal...
  • Non basta votare e poi tornare a casa…

    Considerazioni intorno allo squallore quotidiano di un gioco a tre, di una partita truccata. Ma c’è un grimaldello che può rompere la serratura… Tutto torna. La fine del sistema delle garanzie sociali, la fine del lavoro stabile, la fine della proporzionalità come base di espressione della delega popolare hanno...
  • La crisi di una democrazia dimenticata

    Ho atteso alcuni giorni prima di scrivere alcuni commenti sulla recente tornata di ballottaggi riguardo le elezioni amministrative e nel bel mezzo, ancora, del voto siciliano seppure con aluni risultati già certi. Che la vittoria elettorale sia del residuo centrosinistra nei vari ambiti locali è del tutto evidente: il...
  • Tutto cambi perché tutto cambi davvero

    Lo sconvolgimento politico italiano rappresenta benissimo lo smarrimento della popolazione davanti ad una domanda di giustizia sociale che non ha trovano nessuna concretizzazione a livello nazionale e nemmeno in molte realtà locali della penisola. Alla base di ogni considerazione che si può fare sui flussi elettorali, non interpretando ma...
  • Tra gli autoritari e le deficenze a sinistra

    Una combinata serie di circostanze, voluta tramite il mantenimento di una legge elettorale capestro per la rappresentanza democratica della delega parlamentare, ci vede oggi – ad oltre 40 giorni dal voto – con le Camere pressoché inattive, il governo in carica per gli affari correnti in “prorogatio” continuata e...
  • La scissione bipolare italiana

    Non c’è periodo migliore o peggiore: non c’è miglioramento e nemmeno peggioramento del quadro politico – istituzionale attuale. Viviamo in una altalena di incertezze aggravate da una risposta sorprendente che il Presidente della Repubblica ha dato con la costituzione delle due commissioni di saggi che entro una settimana dovranno...
  • L’obbedienza non è più una virtù

    Ogni tanto capita anche a me di condividere le dichiarazioni di qualche esponente del Partito Democratico. Questa volta mi capita di condividere quelle di Bersani sul pericolo rappresentato da Grillo: se si permettesse a costui di diventare il capo del primo partito italiano e di avere la maggioranza in...
emergenza Covid