Ma quale pilastro…

Le imprese non sono il pilastro del Paese, perché sono private e producono profitti a scapito di milioni e milioni di lavoratori sfruttati. Gli imprenditori non sono produttori della...
Carlo Bonomi, Presidente di Confindustria, ascolta il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte agli "stati generali" a Villa Pamphili a Roma

Le imprese non sono il pilastro del Paese, perché sono private e producono profitti a scapito di milioni e milioni di lavoratori sfruttati.

Gli imprenditori non sono produttori della ricchezza nazionale direttamente: assolvono solo al ruolo antisociale che devono avere nel sistema delle merci, nel capitalismo.

Tutto rientra perfettamente negli incastri di un puzzle chiarissimo: un governo liberista che approva norme in favore del rafforzamento dell’impresa privata; una Confindustria sempre più aggressiva che ora esige anche 3,4 miliardi di euro dallo Stato per le accise sull’energia “impropriamente trattenute“:

Nei venticinque anni che cita Bonomi, i suoi simili, i padroni, hanno fatto tutto e il contrario di tutto: hanno imposto le loro esigenze di classe sempre.

Lo hanno fatto con i governi tecnici di Monti, con Letta, con Renzi e poi con il Conte I.

Lo stanno facendo anche ora, proprio mentre l’epidemia – e non la psuedo “sinistra” che sta in maggioranza – piega l’esecutivo a decisioni di compromesso tra bisogni popolari e pubblici e privilegi imprenditoriali.

Non s’ha da fare! Bonomi deve prevalere anche sul Covid-19 e averla vinta anche questa volta davanti a politiche di pallidissimo riformismo (non) sociale.

Sfrontati come i loro profitti. Sfacciati come le richieste di finanziamenti pubblici per “salvare i lavoratori” quando sbagliano le strategie di mercato e investono malamente. Facendo sempre pagare il conto ai più deboli, ai moderni sfruttati.

Non ci si può aspettare che il governo risponda picche a Bonomi. Ma per Confindustria non è mai abbastanza, perché in fondo di masse di disperati da sfruttare sa, soprattutto in questo periodo, di trovarne a bizzeffe…

(m.s.)

foto: screenshot

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Gatticidio

    Dunque, la grande inchiesta dei giornali telematici e non di due giorni fa è il gatto ucciso e cucinato da un migrante per strada. E’ un orrore, certo. Non...
  • Mascherina mia, mascherina tua

    Ce lo dobbiamo dire: le manifestazioni sono socialità e servono a ripristinare il carattere popolare della politica. Ne ho vissute tante e spero di viverne ancora molte. Però, se...
  • Riconoscersi

    Se siamo i primi noi a non ritenere centrale l’abolizione della proprietà privata dei mezzi di produzione, non possiamo pretendere che i lavoratori sentano il bisogno di una simile...
  • Il sorriso di Alex

    Alex Zanardi ha messo tutto sé stesso negli sport che ha praticato. Sport veloci, dove l’adrenalina si fa sentire, dove la libertà si esprime proprio nell’accelerazione, nel distacco dalla...