Ma quale pilastro…

Le imprese non sono il pilastro del Paese, perché sono private e producono profitti a scapito di milioni e milioni di lavoratori sfruttati. Gli imprenditori non sono produttori della...
Carlo Bonomi, Presidente di Confindustria, ascolta il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte agli "stati generali" a Villa Pamphili a Roma

Le imprese non sono il pilastro del Paese, perché sono private e producono profitti a scapito di milioni e milioni di lavoratori sfruttati.

Gli imprenditori non sono produttori della ricchezza nazionale direttamente: assolvono solo al ruolo antisociale che devono avere nel sistema delle merci, nel capitalismo.

Tutto rientra perfettamente negli incastri di un puzzle chiarissimo: un governo liberista che approva norme in favore del rafforzamento dell’impresa privata; una Confindustria sempre più aggressiva che ora esige anche 3,4 miliardi di euro dallo Stato per le accise sull’energia “impropriamente trattenute“:

Nei venticinque anni che cita Bonomi, i suoi simili, i padroni, hanno fatto tutto e il contrario di tutto: hanno imposto le loro esigenze di classe sempre.

Lo hanno fatto con i governi tecnici di Monti, con Letta, con Renzi e poi con il Conte I.

Lo stanno facendo anche ora, proprio mentre l’epidemia – e non la psuedo “sinistra” che sta in maggioranza – piega l’esecutivo a decisioni di compromesso tra bisogni popolari e pubblici e privilegi imprenditoriali.

Non s’ha da fare! Bonomi deve prevalere anche sul Covid-19 e averla vinta anche questa volta davanti a politiche di pallidissimo riformismo (non) sociale.

Sfrontati come i loro profitti. Sfacciati come le richieste di finanziamenti pubblici per “salvare i lavoratori” quando sbagliano le strategie di mercato e investono malamente. Facendo sempre pagare il conto ai più deboli, ai moderni sfruttati.

Non ci si può aspettare che il governo risponda picche a Bonomi. Ma per Confindustria non è mai abbastanza, perché in fondo di masse di disperati da sfruttare sa, soprattutto in questo periodo, di trovarne a bizzeffe…

(m.s.)

foto: screenshot

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Harry d’America

    Trump è un pericolo. Lo si sa. Per batterlo servono tutte le armi democratiche possibili. Anche quelle più inaspettate: un appello apprezzabile del principe Harry e di sua moglie...
  • Libri per Fausto Leali

    «Mussolini ad esempio ha fatto delle cose per l’umanità, le pensioni, ma poi è andato con Hitler. Il quale nella storia era un fan di Mussolini». Così virgolettano i...
  • Tutto si lega

    Eh sì, cari compagni della “memoria condivisa“… giusto un “pochino” di responsabilità anche della morte di Willy l’avete voi. Considerando meritevoli di ricordo repubblichini, fascisti di vario genere e...
  • L’arte di saperla comunicare

    A differenza di altri critici, Daverio non aveva bisogno di urlare per costruire su di sé un personaggio. La pacatezza delle sue riflessioni e il modo con cui spiegava...