Ma quale pilastro…

Le imprese non sono il pilastro del Paese, perché sono private e producono profitti a scapito di milioni e milioni di lavoratori sfruttati. Gli imprenditori non sono produttori della...
Carlo Bonomi, Presidente di Confindustria, ascolta il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte agli "stati generali" a Villa Pamphili a Roma

Le imprese non sono il pilastro del Paese, perché sono private e producono profitti a scapito di milioni e milioni di lavoratori sfruttati.

Gli imprenditori non sono produttori della ricchezza nazionale direttamente: assolvono solo al ruolo antisociale che devono avere nel sistema delle merci, nel capitalismo.

Tutto rientra perfettamente negli incastri di un puzzle chiarissimo: un governo liberista che approva norme in favore del rafforzamento dell’impresa privata; una Confindustria sempre più aggressiva che ora esige anche 3,4 miliardi di euro dallo Stato per le accise sull’energia “impropriamente trattenute“:

Nei venticinque anni che cita Bonomi, i suoi simili, i padroni, hanno fatto tutto e il contrario di tutto: hanno imposto le loro esigenze di classe sempre.

Lo hanno fatto con i governi tecnici di Monti, con Letta, con Renzi e poi con il Conte I.

Lo stanno facendo anche ora, proprio mentre l’epidemia – e non la psuedo “sinistra” che sta in maggioranza – piega l’esecutivo a decisioni di compromesso tra bisogni popolari e pubblici e privilegi imprenditoriali.

Non s’ha da fare! Bonomi deve prevalere anche sul Covid-19 e averla vinta anche questa volta davanti a politiche di pallidissimo riformismo (non) sociale.

Sfrontati come i loro profitti. Sfacciati come le richieste di finanziamenti pubblici per “salvare i lavoratori” quando sbagliano le strategie di mercato e investono malamente. Facendo sempre pagare il conto ai più deboli, ai moderni sfruttati.

Non ci si può aspettare che il governo risponda picche a Bonomi. Ma per Confindustria non è mai abbastanza, perché in fondo di masse di disperati da sfruttare sa, soprattutto in questo periodo, di trovarne a bizzeffe…

(m.s.)

foto: screenshot

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Priorità

    La Germania corre ai ripari per il gas, l’Italia si dibatte sulla sopravvivenza o meno del governo Draghi. Ognuno, è drammaticamente vero, ha le sue priorità… (m.s.) 12 luglio...
  • Aiuti e aiuto

    Per un popolo che viene “aiutato” (lo metto tra virgolette sottolineando tutta la tragica ironia della doppia maledizione che si portano appresso questi tipi di sostegni interessati dell’imperialismo moderno),...
  • Contro e pro

    C’è ancora la Covid-19. C’è la guerra tra due imperialismi che si fronteggiano sulla pelle degli ucraini. La benzina è arrivata a 2.08 al litro. Gas ed elettricità vanno...
  • Dal Donbass alla Luna

    Nel 2026, al massimo nel 207, pare che un modulo italiano sia pronto a fare la sua discesa sulla Luna. Noi c’arriviamo sempre un po’ in ritardo agli appuntamenti...