Alternative e capestri

Meno Stato e più mercato? O meno mercato e anche meno Stato? Ritorno agli Stati nazionali o Internazionalismo solidale? La risposta, di schieramento singolo, a queste alternative è una...

Meno Stato e più mercato?
O meno mercato e anche meno Stato?
Ritorno agli Stati nazionali o Internazionalismo solidale?
La risposta, di schieramento singolo, a queste alternative è una cultura politica ben precisa.
L’essere oggi schierati dalla parte del mercato non esclude il ricorso ad una maggiore presenza dello Stato nell’economia, ma non per una trasformazione pubblica della medesima a discapito del profitto e del privatismo. Anzi.
Merceologismo liberista e statalismo possono andare a braccetto comodamente.
Per questo non vi è una vera alternativa al lepenismo “sovranista” e nazionalista nel movimento rappresentato dal liberismo mercantilista di Macron.
Il regime capitalistico sa utilizzare molto bene la sovrastruttura politica statale e conosce bene i modi per adeguarla a guardiana delle fasi di crisi che possono essere gestite intervenendo sui destini della povera gente, del moderno proletariato.
Per questo, oggi, compito delle comuniste e dei comunisti è riassumersi in una frase molto semplice:
“Unità degli sfruttati per il superamento del regime della proprietà privata dei mezzi di produzione”.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Ma è solo una pacca sul culo…

    Non è peggio, ma sembra esserlo: il chiedere scusa, il ridimensionare quel gesto, farne una sorta di estemporaneità comportamentale, come se una violenza fisica fosse riconducibile ad un ambito...
  • Ceto medio tax

    Ci speri per un attimo. Che il taglio delle tasse, per una volta, sia – se non proprio di matrice progressista (cosa del resto impossibile con un governo come...
  • Per l’obbligo vaccinale

    Forse è venuto il momento di rivendicare anche i diritti di noi vaccinati. Di persone che, con storie diverse – come è ovvio – ma con un identico fine,...
  • “…potranno trovare applicazione…”

    La direttiva del ministro Lamorgese, che è direttiva del governo intero (a meno che non sia stata contestata, smentita o criticata senza che lo si sia saputo), è un...