Le destre

Le destre. Queste destre, nere, verdi, arancioni, azzurre. Le destre classiche e quelle derivano dal secessionismo, dalla proclamazione della repubblica federale padana in quel di Venezia a quelle del...
Antonio Tajani, Giorgia Meloni e Matteo Salvini il 2 giugno 2020 a Roma

Le destre. Queste destre, nere, verdi, arancioni, azzurre.

Le destre classiche e quelle derivano dal secessionismo, dalla proclamazione della repubblica federale padana in quel di Venezia a quelle del fascismo del nuovo millennio.

Le destre italiane, quelle liberali ormai eclissatesi anche per vergogna ma, soprattutto, per essere state surclassate dalla prepotenza linguistica, dall’esibizione muscolare dei toni, dalla banalità dei più vuoti luoghi comuni.

Le destre di un Paese sempre più povero a causa delle presunte sinistre e dei centro-sinistra che si sono alternati nel governare la deriva liberista dell’economia: privatizzazioni di tutti i settori pubblici, fondamentali per la continuità dello stato-sociale.

Le destre che si permettono tutto ormai, anche di scendere in piazza il 2 giugno, la festa di una Repubblica antifascista che vorrebbero strumentalizzare e far passare alla stregua del 4 novembre.

Le destre così ligie al dovere! Così rispettose delle leggi! Così pronte a rimbrottare chiunque devii dalla norma, fuoriesca dal sentiero tracciato dal diritto, sempre e comunque, senza alcun se e senza alcun ma.

Le destre, queste patetiche forze politiche fatte di trasformismo all’infinito, all’ennesima potenza, di cambi di casacca, giacca o felpa che dir si voglia, che oggi infrangono le più elementari norme per la tutela della salute pubblica.

Le destre. Questo prodotto di scarto dell’apparato intestinale che, comunque sia, finisce sempre nelle fogne.

(m.s.)

categorie
Lo stiletto



politiche 2022

ecosocialismo



altri articoli

  • Priorità

    La Germania corre ai ripari per il gas, l’Italia si dibatte sulla sopravvivenza o meno del governo Draghi. Ognuno, è drammaticamente vero, ha le sue priorità… (m.s.) 12 luglio...
  • Aiuti e aiuto

    Per un popolo che viene “aiutato” (lo metto tra virgolette sottolineando tutta la tragica ironia della doppia maledizione che si portano appresso questi tipi di sostegni interessati dell’imperialismo moderno),...
  • Contro e pro

    C’è ancora la Covid-19. C’è la guerra tra due imperialismi che si fronteggiano sulla pelle degli ucraini. La benzina è arrivata a 2.08 al litro. Gas ed elettricità vanno...
  • Dal Donbass alla Luna

    Nel 2026, al massimo nel 207, pare che un modulo italiano sia pronto a fare la sua discesa sulla Luna. Noi c’arriviamo sempre un po’ in ritardo agli appuntamenti...