Serie “il governo sociale” / 3

Prima scena Il governo che ci ha “salvato” da Salvini è pronto a mortificare il Parlamento con una riforma nuovamente eversiva che riduce anche la voce dei territori nelle...

Prima scena
Il governo che ci ha “salvato” da Salvini è pronto a mortificare il Parlamento con una riforma nuovamente eversiva che riduce anche la voce dei territori nelle Camere.

Sul piano economico si preparano nuove cordate di miliardi di defiscalizzazione delle imprese che promettono così di investire: di sacrificare parte dei loro profitti nemmeno se ne parla. Deve sempre pagare lo Stato che, quindi, calcola già un aumento dell’IVA per ristabilire i conti.

La scelta tra neofascismo e liberismo non dovrebbe essere una scelta per una certa sinistra: ma rimane invece una vocazione al suicidio.

Seconda scena
Inizio a non avere più parole per le straordinarie riforme istituzionali del governo (la riduzione drastica del numero dei parlamentari e la totale incertezza di un “controbilanciamento” con la stesura di una legge elettorale proporzionale pura), approvate anche dalla grande sinistra rappresentata da LeU.

Vivissimi complimenti: ciò che non avevamo permesso di fare a Renzi, ora Renzi stesso, Di Maio e Fratoianni faranno dalla stessa parte.

Tutti insieme appassionatamente.

(continua…)

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto





passa a…



altri articoli

  • 1 su 5 (e non sono ovetti Kinder)

    Viste le meravigliose sorti e progressive dell’economia mondiale, europea ed italiana, al momento fonti non bolsceviche, ma facenti riferimento a serie riviste online che hanno studiato dati su dati,...
  • I fuorilegge

    Un deputato del partito che ha la fiamma tricolore nel simbolo, diretta erede del neofascista MSI (se ne facciano pure vanto), a sua volta diretto erede (o quasi…) del...
  • L’unica svastica bella…

    Le scritte antisemite, neonaziste, vergate con croci celtiche e insulti alle vittime dell’Olocausto, si moltiplicano nel Paese. Dalle porte delle case dei deportati fino alle mura delle scuole: accanto...
  • Per ora, forza Bernie!

    Non ho simpatie per il Partito democratico italiano. Figuriamoci se ne ho per quello americano che è un rassemblemant di posizioni e interessi che vanno da pallidi intenti socialdemocratici...