L’ABC

Non ho più la voglia e tanto meno il tempo di provare a spiegare ad un comunista che lo è stato prima di me, nel PCI, ad altri comunisti...

Non ho più la voglia e tanto meno il tempo di provare a spiegare ad un comunista che lo è stato prima di me, nel PCI, ad altri comunisti che sono stati nel PCI, che sarebbe coerente, giusto e vicino agli ideali che esprimeva un tempo (e pretende di esprimere ancora) il voto al NO.
Se pensa che il voto al “sì” sia di progresso, di cambiamento, di miglioramento sociale, allora che quelli del PCI votino pure “sì”.
Io forse sono immune dalla sindrome del riconoscimento permanente del PCI nel corso delle involuzioni che ha subìto: PDS, DS, PD (diversamente involutivo).
Ma questa immunità pregevole me la tengo stretta: se qualcuno si dice comunista o di sinistra e vede nel PD un qualche cenno di comunismo e di sinistrismo, allora non vale nemmeno la pena di discutere. Votate “sì” e poi vi accorgerete, qualora dovesse vincere e passasse la controriforma renziana, cosa avrete fatto.
Ve ne accorgerete. Ricordate che bisognerebbe arrivarci per tempo e non “per contrarietà”…
Intanto, continuiamo a lavorare per il NO!

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Ceto medio tax

    Ci speri per un attimo. Che il taglio delle tasse, per una volta, sia – se non proprio di matrice progressista (cosa del resto impossibile con un governo come...
  • Per l’obbligo vaccinale

    Forse è venuto il momento di rivendicare anche i diritti di noi vaccinati. Di persone che, con storie diverse – come è ovvio – ma con un identico fine,...
  • “…potranno trovare applicazione…”

    La direttiva del ministro Lamorgese, che è direttiva del governo intero (a meno che non sia stata contestata, smentita o criticata senza che lo si sia saputo), è un...
  • Accollarselo

    Anche soltanto l’ipotesi di insediare al Colle un pregiudicato, uno che considera le donne alla stregua di meretrici al servizio ora di un uomo, ora di un politico, ora...