La solita “invidia sociale”

Su ItaliaOggi odierna potete leggere questo articolo. È esattamente il prototipo di un classismo esasperato e disperato: davanti alle mille negligenze e contraddizioni che il sistema capitalistico pone oggi...

Su ItaliaOggi odierna potete leggere questo articolo.

È esattamente il prototipo di un classismo esasperato e disperato: davanti alle mille negligenze e contraddizioni che il sistema capitalistico pone oggi più di qualunque ieri, davanti alle tante nuove diseguaglianze discriminatorie per miliardi di salariati e altrettanti poveri e miserabili del nuovo millennio, si risponde con un argomento pateticamente ridicolo: l’ “invidia sociale” degli indigenti, politicamente trasversale da Hitler a Fidel Castro, da Stalin a Pol Pot.

Alla giustizia sociale si sostituisce un sentimento squalificante moralmente: chi rivendica i propri diritti sociali lo farebbe, alla fine, non per un principio di equità, di uguaglianza, ma soltanto per rivalersi di una posizione meramente di inferiorità, di subordinazione persino morale, quasi da “casta” indiana.

Il miglior repertorio anticomunista intriso di una retorica antistorica veramente insopportabile e disarmante si mescola ad un timido riferimento al papa, stigmatizzato come “monotematico progressista“.

Se si vuole magnificare la ricchezza, almeno si abbia il coraggio di scrivere e dire che può anche esistete ma sempre a scapito di altri se non è il prodotto di una condivisione sociale nell’intero ciclo economico…

(m.s.)

11 dicembre 2021

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Strade separate

    Dalla fine degli anni ’70 del secolo scorso, il liberismo nasce, cresce e si espande sulla base dell’assunto per cui sempre meno deve essere lo spazio dato allo Stato...
  • Una vergogna nazionale

    La Resistenza è stata un’enormità, una lotta di popolo, un capovolgimento storico, persino rivoluzionario e non potrà mai essere vilipesa da un accomodamento utilitaristico di qualche centinaia di migliaia...
  • Dall’alto in basso

    Sostiene il Papa che le giovani coppie italiane sono più propense a vivere con cani e gatti piuttosto che a fare figli. Sostiene la diocesi di Albenga della Chiesa...
  • Serena rassegnazione

    Un terzo delle persone che mi passano accanto per la strada sono senza mascherina. Bofonchio tra me e me, mentre cammino: «Cosa c’è di così difficile da capire nel...