Facciamo Fronte

Serve un fronte di salute pubblica, di salvezza repubblicana, antifascista, contro ogni minaccia alle istituzioni costituzionali. Ciò prescinde dallo schierarsi con o contro un singolo o una coalizione. I...
Matteo Salvini

Serve un fronte di salute pubblica, di salvezza repubblicana, antifascista, contro ogni minaccia alle istituzioni costituzionali.
Ciò prescinde dallo schierarsi con o contro un singolo o una coalizione.
I toni aggressivi e la prepotenza verbale e gestuale cui si assiste in tv ascoltando i capi delle destre impediti a salire a Palazzo Chigi da un gioco che loro stessi hanno creato, sono un elemento di enorme preoccupazione. Almeno per me.
Modificano la percezione del lecito sul piano dei rapporti anche personali in una società che si vuole trasformare in contrasto non di classe ma, più che mai, assolutamente ideologico nel senso più deleterio del termine: appropriarsi del potere prescindendo dalle garanzie democratiche e costituzionali.
A Pomeriggio Cinque è stato detto: “Mattarella sì, Mattarella no, fra qualche mese al governo ci andiamo. Più forti di prima”.
Non è un aut aut. È un avviso… Sia quel che sia, loro al governo andranno. Anche scavalcando per una seconda volta le prerogative del Capo dello Stato.
Ecco perché serve che i comunisti si mettano al servizio di una alleanza democratica e sociale per scongiurare questa barbarie, questa virulenza, questo disprezzo per chi dissente avendone il diritto e anche il dovere.

Non penso ad un nuovo centrosinistra. Iddio ce ne scampi! Penso che vada rivista l’idea di opposizione che ci siamo dati dal voto in poi. In solitaria. Ecco, occorre dialogare con tutte quelle forze politiche e sociali disposte a formare un fronte antiliberista, laicamente repubblicano (chiarisco: dedito quindi alla difesa intransigente della Costituzione) e antifascista.
È evidente che il PD, una delle tre destre del Paese, non potrebbe essere un interlocutore.
A destra populista e fascista non si risponde alleandosi con una destra economica.
L’impegno, a mio avviso, dovrebbe essere questo. Non isolarsi.

(m.s.)

foto tratta da Wikimedia Commons

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Prodi, Epifani e Di Maio, spingitori di cavalieri

    “Neppure per me esiste un tabù su Forza Italia. Penso che sia più utile e interessante discutere sulla ‘praticabilità’ di un suo eventuale ingresso in maggioranza, studiarlo, tenendo conto...
  • Chi s’ha da infuriare

    Se Salvini rivendica una specie di eredità berligueriana per sé e per la Lega, non deve infuriarsi il PD. Ci dobbiamo infuriare noi comuniste e comunisti. Noi che gli...
  • Buchi di governo

    Dal “Decreto semplificazioni“, primo punto dopo i nodi ferroviari: «nuova linea Torino-Lione: tunnel di base ed adeguamento linea storica». La TAV al primissimo posto nell’elenco delle infrastrutture cui mettere...
  • Il velo di Silvia

    E’ una questione di libertà. Una libertà che si vede, un’altra che si fa fatica a vedere. Silvia Romano ha dichiarato che per lei “il velo è un simbolo...