E’ banale ma va detto

Non bisogna esultare troppo. Il “capitano” ha molte risorse e molte capacità di “rivoltare la frittata” evocata da Luigi Di Maio. Dipende chi prende in mano per primo il...

Non bisogna esultare troppo. Il “capitano” ha molte risorse e molte capacità di “rivoltare la frittata” evocata da Luigi Di Maio. Dipende chi prende in mano per primo il manico della padella.

Al momento sembrano i Cinquestelle ad essere riusciti a porre un freno alla frenesia salviniana di correre al voto e capitalizzare il consenso stimato dai sondaggi per la Lega.

Comunque, va già detto con tutta nettezza: se si forma una nuova maggioranza anche solo “desistenziale” e nasce un nuovo governo o se si va al voto immediato, la situazione per Salvini non cambia molto.

In entrambi i casi otterrà risultati più che positivi: sulla strutturazione di un nuovo esecutivo potrà costruire il canto dello splendido isolamento della Lega e, soprattutto, della completa “diversità” sia dal resto di un mondo politico fatto di “inciucioni“; se invece andremo alle urne, allora potrà fare man bassa dei consensi popolari con la solita inquietante propaganda disumana contro migranti, rom e col rosario in mano, stretto nel pugno scagliato nell’aere più e più volte.

Parole, gesti e intenzioni sono simbolicamente lì a dirci che, sia come sia, vada come vada, non ci attende nulla di buono…

Sarà banale dirlo, ma non è banale ricordarcelo.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Gli inventori

    Che peccato… Così tanta bellezza artistica, così tanta cultura e così tanta storia in mezzo a pedofilia, banchieri corrotti, affaristi senza scrupoli, traffici loschi… E tutto grazie all’invenzione di...
  • Il cerchio della vita

    Euro 2020, Danimarca versus Finlandia. Christian Eriksen finisce a terra. Arresto cardiaco. I compagni i squadra accorrono, lo soccorrono. Gli praticano il massaggio cardiaco prima ancora dei medici. Gli...
  • Non ti saluto, mascherina

    Rivendico la scellerataggine di mettermi la mascherina anche all’aperto. Anche quando squillerano le trombe mediatiche del liberi tutti, del “non c’è più alcun pericolo”. Già si sentono ed etichettano...
  • A Musa, che voleva solo vivere

    Musa Balde aveva 29 anni. Li aveva. Si è impiccato come Geordie perché gli aprissero i cancelli del CPR dove era stato rinchiuso, a Torino, dopo essere stato aggredito...