Datevi pace!

Il deterrente stabilito dal professor Alessandro Pace è sacrosanto. Serve a scoraggiare qualunque possibilità di manomissione del voto liberamente espresso nelle schede inviate in buste. Nei seggi possono esservi...

Il deterrente stabilito dal professor Alessandro Pace è sacrosanto. Serve a scoraggiare qualunque possibilità di manomissione del voto liberamente espresso nelle schede inviate in buste.
Nei seggi possono esservi i rappresentanti di lista. Ma il voto degli italiani all’estero è soggetto a passaggi che non hanno come terze presenze neutre i presidenti di seggio, gli scrutatori e, appunto, per ultimi proprio gli osservatori parziali ma plurali: i rappresentanti del “sì” e del “no”.
Serve solo trasparenza e correttezza.
Ma da questo passaggio, Renzi ne trae la propagandistica conclusione che non siamo sicuri di vincere.
Perché, forse lui è sicuro di vincere?
Se lo è, allora vuol dire che le percezioni comuni che abbiamo tutti, da Nord a Sud sono sbagliate, che il suo tour forsennato e quotidiano non è indispensabile. Può farne a meno.
E’ Renzi che ha il terrore di perdere. E fa bene ad averlo. Perché è concreto, reale e sempre più vicino alla concretizzazione.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Italia – Mondo

    Mario Draghi urbi et orbi: «Siamo pronti ad accogliere il mondo in Italia». Ci vuole poco a superare la sinistra in buonismo ed accoglienza. E ora chi glielo spiega...
  • Per la memoria divisiva

    Il 28 aprile 1945 Mussolini veniva fucilato in nome del popolo italiano, per aver instaurato una dittatura feroce e sanguinaria per oltre vent’anni; per aver legalizzato il razzismo nel...
  • La vittima (quale?)

    Uno stupro è prima di tutto una violenza, un vilipendio fisico e morale di una persona. Chiunque essa sia. È una condanna prima per la vittima che per lo...
  • Ma intanto sono muti…

    Dunque pare deciso: le acque radioattive usate per raffreddare la centrale nipponica di Fukushima saranno riversate nell’Oceano Pacifico. Secondo il governo di Tokyo è la migliore soluzione possibile: i...