Da sera a mattina la notizia si rivolta

Alla sera guardi la televisione e scopri che in Turchia c’è un colpo di stato in atto. Al mattino alle 7.45 comperi il giornale e scopri che il golpe...

Alla sera guardi la televisione e scopri che in Turchia c’è un colpo di stato in atto.
Al mattino alle 7.45 comperi il giornale e scopri che il golpe c’è e resiste.
Poi prendi in mano il telefonino, apri una applicazione di informazione e scopri che il colpo di stato è fallito e che i militari sono tutti arrestati e Erdogan, dato per disperso nei cieli di due continenti, è al suo posto.
Delle due l’una: o non ci sono più i colpi di stato d’una volta che duravano almeno un giorno intero, e dopo tre giorni avevi più o meno capito cos’era accaduto nel frattempo, oppure l’informazione immediata di Internet e tv ha ormai definitivamente relegato i giornali a strumenti di approfondimento e non più di cronaca.
Qualche incidente stradale, un po’ di cronaca nera: sono questi ancora i fatti che puoi raccontare ai lettori senza il timore che pochissime ore dopo arrivi un’agenzia e ti dia il contrordine per lo scolonnamento dei pezzi.
Eh no, non ci sono più le vecchie, calme notizie d’un tempo…

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto



un voto di sinistra



ecosocialismo

altri articoli

  • Priorità

    La Germania corre ai ripari per il gas, l’Italia si dibatte sulla sopravvivenza o meno del governo Draghi. Ognuno, è drammaticamente vero, ha le sue priorità… (m.s.) 12 luglio...
  • Aiuti e aiuto

    Per un popolo che viene “aiutato” (lo metto tra virgolette sottolineando tutta la tragica ironia della doppia maledizione che si portano appresso questi tipi di sostegni interessati dell’imperialismo moderno),...
  • Contro e pro

    C’è ancora la Covid-19. C’è la guerra tra due imperialismi che si fronteggiano sulla pelle degli ucraini. La benzina è arrivata a 2.08 al litro. Gas ed elettricità vanno...
  • Dal Donbass alla Luna

    Nel 2026, al massimo nel 207, pare che un modulo italiano sia pronto a fare la sua discesa sulla Luna. Noi c’arriviamo sempre un po’ in ritardo agli appuntamenti...