Tutte le volte che…

Ogni volta che affittate un locale ai neofascisti, li legittimate. Ogni volta che gli concedete uno spazio pubblico, li legittimate. Ogni volta che gli consentite di presentarsi alle elezioni...

Ogni volta che affittate un locale ai neofascisti, li legittimate.
Ogni volta che gli concedete uno spazio pubblico, li legittimate.
Ogni volta che gli consentite di presentarsi alle elezioni in barba alle leggi ed alla Costituzione, seguendo cavilli giuridici e burocratici che farebbero impallidire un azzeccagarbugli, li legittimate alla massima potenza.
Ogni volta che li intervistate in televisione, alla radio e su Internet, li legittimate.
Ogni volta che dite che lo fate proprio per rispetto della democrazia, voi la democrazia la umiliate e la fate lentamente morire.
Ogni volta che un crimine come il fascismo, il razzismo, la xenofobia, l’odio e la crudeltà (non solo verbale) hanno accesso ad un diritto, uccidono quel diritto proprio nel suo nome un momento dopo averlo acquisito.
Ogni volta che dite che “la libertà è anche quella di rifiutarla”, ed è pure vero, non fate in questo caso un servizio alla Repubblica, alla democrazia, al Paese, ma solo a chi la libertà la sta distruggendo inneggiando al primato italico, contro il primato dell’umanità (moralmente intesa).
Ogni volta che… è già troppo.
Basta con la messa al bando della vergogna in nome della libertà di parola. Vergognatevi di dare spazio ai fascisti, ovunque e comunque!

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Contro e pro

    C’è ancora la Covid-19. C’è la guerra tra due imperialismi che si fronteggiano sulla pelle degli ucraini. La benzina è arrivata a 2.08 al litro. Gas ed elettricità vanno...
  • Dal Donbass alla Luna

    Nel 2026, al massimo nel 207, pare che un modulo italiano sia pronto a fare la sua discesa sulla Luna. Noi c’arriviamo sempre un po’ in ritardo agli appuntamenti...
  • Tradimenti

    La crisi economica e la guerra per Draghi non debbono essere delle scuse per tradire gli obiettivi sul grande sogno europeo sul contenimento delle emissioni di Co2. Ha ragione,...
  • Schwa

    Anche la lingua italiana merita rispetto. Lo (o la) “schwa” è un non senso grammaticale, è un vezzo modernista che non risolve il problema del presunto maschilismo fonetico, grafico...