Immaginazione palestinese

La Gerusalemme liberata da Trump: 52 morti e più di 2.400 feriti. Palestinesi… Ma per molti telegiornali sono morte solo 52 persone e ne sono state ferite migliaia. Successivamente,...

La Gerusalemme liberata da Trump: 52 morti e più di 2.400 feriti. Palestinesi…
Ma per molti telegiornali sono morte solo 52 persone e ne sono state ferite migliaia. Successivamente, se un guizzo di memoria della buona fede (o di buona fede della memoria) fa un balzo in avanti, allora ci si ricorda che sono palestinesi mentre scorrono le immagini di Ivanka Trump e del marito che si scattano selfie con Netanyahu all’apertura dell’ambasciata statunitense nella presunta unica capitale dello Stato di Israele.
Quei  52 morti e 2.400 e più feriti sono una strage che parla al mondo e dice: “Quella città è anche nostra. Quella è anche terra nostra. Noi siamo un popolo e abbiamo diritto di vivere sulla nostra terra.”.
Questo ho sentito come eco lontano dai palestinesi massacrati e dai feriti.
Ma forse me lo sono solo immaginato…

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Italia – Mondo

    Mario Draghi urbi et orbi: «Siamo pronti ad accogliere il mondo in Italia». Ci vuole poco a superare la sinistra in buonismo ed accoglienza. E ora chi glielo spiega...
  • Per la memoria divisiva

    Il 28 aprile 1945 Mussolini veniva fucilato in nome del popolo italiano, per aver instaurato una dittatura feroce e sanguinaria per oltre vent’anni; per aver legalizzato il razzismo nel...
  • La vittima (quale?)

    Uno stupro è prima di tutto una violenza, un vilipendio fisico e morale di una persona. Chiunque essa sia. È una condanna prima per la vittima che per lo...
  • Ma intanto sono muti…

    Dunque pare deciso: le acque radioattive usate per raffreddare la centrale nipponica di Fukushima saranno riversate nell’Oceano Pacifico. Secondo il governo di Tokyo è la migliore soluzione possibile: i...