A Khasa Zeman

Khasa Zeman è l’uomo a sinistra nella foto. Accanto a lui c’è un suo aguzzino, un miliziano talebano che lo irride. Era un comico, Khasa, che ha sempre satireggiato...
Il comico afghano Khasa Zeman pochi attimi prima di essere barbaramente ucciso dai talebani

Khasa Zeman è l’uomo a sinistra nella foto. Accanto a lui c’è un suo aguzzino, un miliziano talebano che lo irride. Era un comico, Khasa, che ha sempre satireggiato sul potere, sul potere assoluto degli studenti delle madrasse, sul loro integralismo ottundente, terrorizzante e mortificante qualunque espressione culturale, critica e intellettiva dell’essere umano.

Lo hanno caricato su una macchina, schiaffeggiato, percosso, torturato e poi decapitato.

Lui ha avuto una reazione incredibile davanti a questi spietati assassini al potere in Afghanistan: li ha continuati a deridere anche dopo che lo avevano preso e mentre lo stavano picchiando. Non per eroismo, ma per istinto forse, per continuare a fare ciò che ha sempre fatto: provare ad essere un uomo libero in un paese costantemente minacciato da oppressioni tanto di stampo teocratico quanto di stampo liberista.

Quando si sente parlare di “talebani moderati”, di “dialogo con i talebani”, bisognerebbe ricordarsi che, se è pur vero che con il nemico si deve dialogare se si vuol far finire la guerra, è altrettanto vero che la guerra qui è stata persa ignominiosamente e che un intero popolo è alla mercé di criminali della peggiore specie.

A Khasa Zeman dedichiamo il lavoro di questo sito di dubbi, di critica, di analisi, di cultura e di leggerezza anche: di voglia di sapere, conoscere e capire per essere appunto liberi. Un giorno. Quando potranno esserlo davvero tutte e tutti. Senza nessun dio, senza più poteri, senza più economie.

(m.s.)

26 agosto 2021

foto: screenshot

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Donne su donne

    Il giustificazionismo ha delle striature di ambiguità che lo rendono, molto spesso, molto pericoloso. Tra le pieghe sue pieghe si nascondono detti e non detti, campi aperti lasciati all’immaginazione...
  • Light and heavy

    Draghi e Salvini si accordano sull’approvazione del Green pass alla Camera dei Deputati. Non si sa bene chi abbia convinto chi. Ma poco importa: l’estensione “light” del Certificato verde...
  • Disperato, povero Afghanistan

    Vent’anni di guerra in Afghanistan, di missioni militari, di occupazioni e di depredazioni di risorse energetiche. Vent’anni (e più) di risiko asiatico, tra i confini dell’ex Urss, l’Iran islamico...
  • La potenza di Tom

    Ci sono immagini davvero potenti, che scuotono dalle fondamenta i più ancestrali drammi umani: quelli che teniamo reconditi, sepolti sotto la coltre di pregiudizi che ci impedisce di guardare...