Risate tante…

Qualcuno lo interpreta come un candido siparietto goliardico-politico, ma la ripresa del microfono ieri al Quirinale da parte di Berlusconi è un altro autentico colpo di genio dell’indomito cavaliere:...

Qualcuno lo interpreta come un candido siparietto goliardico-politico, ma la ripresa del microfono ieri al Quirinale da parte di Berlusconi è un altro autentico colpo di genio dell’indomito cavaliere: ribadire chi comanda, chi guida il centrodestra attraverso una barzelletta delle movenze, un tono farcito di simpatia e sorrisi davanti a giornalisti sorpresi e, in quel caso, sprovveduti.
Stravolgendo non solo i patti con gli alleati sovranisti ma pure il protocollo del Quirinale, Berlusconi ha lasciato tutte e tutti di sasso e ha giocato un tiro mancino alla Lega di Salvini pronta ad una alleanza di governo con Di Maio.
Un colpo di genio. Un genio nemico di classe che ha condizionato negativamente la vita del Paese per oltre venti anni, ma un autentico fuoriclasse nel grigiore politico di oggi.
Ripetendo le parole di un Massimo D’Alema allora all’opposizione proprio di un governo berlusconiano: “Di governare non se ne parla, ma risate tante!”. Sulla pelle dei proletari…

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Ceto medio tax

    Ci speri per un attimo. Che il taglio delle tasse, per una volta, sia – se non proprio di matrice progressista (cosa del resto impossibile con un governo come...
  • Per l’obbligo vaccinale

    Forse è venuto il momento di rivendicare anche i diritti di noi vaccinati. Di persone che, con storie diverse – come è ovvio – ma con un identico fine,...
  • “…potranno trovare applicazione…”

    La direttiva del ministro Lamorgese, che è direttiva del governo intero (a meno che non sia stata contestata, smentita o criticata senza che lo si sia saputo), è un...
  • Accollarselo

    Anche soltanto l’ipotesi di insediare al Colle un pregiudicato, uno che considera le donne alla stregua di meretrici al servizio ora di un uomo, ora di un politico, ora...