Missioni impossibili (ed anche improbabili)

Ricompattare il centrodestra attorno a ricette liberali è come dire di provare a fare del PD un partito di sinistra. La missione dell’ex ministro Costa mi sembra molto ardua....

Ricompattare il centrodestra attorno a ricette liberali è come dire di provare a fare del PD un partito di sinistra.
La missione dell’ex ministro Costa mi sembra molto ardua. Ma ancora più arduo mi sembra il tentativo di chi proverà a fare da spalla di sinistra al PD per creare un novello “centrosinistra”.
Poi c’è la nostra missione: la più bella ed impossibile di tutte e, per questo, non stornabile in alcun modo dall’agenda politica di oggi e domani. Creare la sinistra di alternativa. Di alternativa (ripetizione per chi avesse capito male).
E, francamente, meglio il tentare l’impossibile che accontentarsi dell’arduo o dell’ancora più arduo…

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Italia – Mondo

    Mario Draghi urbi et orbi: «Siamo pronti ad accogliere il mondo in Italia». Ci vuole poco a superare la sinistra in buonismo ed accoglienza. E ora chi glielo spiega...
  • Per la memoria divisiva

    Il 28 aprile 1945 Mussolini veniva fucilato in nome del popolo italiano, per aver instaurato una dittatura feroce e sanguinaria per oltre vent’anni; per aver legalizzato il razzismo nel...
  • La vittima (quale?)

    Uno stupro è prima di tutto una violenza, un vilipendio fisico e morale di una persona. Chiunque essa sia. È una condanna prima per la vittima che per lo...
  • Ma intanto sono muti…

    Dunque pare deciso: le acque radioattive usate per raffreddare la centrale nipponica di Fukushima saranno riversate nell’Oceano Pacifico. Secondo il governo di Tokyo è la migliore soluzione possibile: i...