Marcio nero

Un morto: un uomo di 35 anni: per una lite. Ma è tedesco, bianco: vogliamo dire “ariano”? Per questo migliaia di neonazisti a Chemnitz si mettono in cammino con i...

Un morto: un uomo di 35 anni: per una lite. Ma è tedesco, bianco: vogliamo dire “ariano”?
Per questo migliaia di neonazisti a Chemnitz si mettono in cammino con i peggiori simboli che riecheggiano apertamente il Terzo Reich. Una marcia nera. Un marcio nero. Poi la caccia al migrante, allo straniero. Un siriano, un afghano e un bulgaro vengono letteralmente cacciati, braccati, presi e picchiati.
Un deputato di Alternative für Deutschland appoggia la manifestazione: “I cittadini vanno in strada per proteggere sé stessi.”. Ci mancavano le camicie brune e pareva d’essere tornati ai primi anni ’20 del Secolo breve.
Meno male che la cancelliera Merkel interviene duramente, con parole di condanna durissime.
Peccato che subito dopo si metta al lavoro per creare le condizioni economiche per la crescita di questi movimenti tra gli strati più poveri della nazione europea che più versa alla BCE e meno riceve. In termini di finanziamenti…
Si chiama “azionariato”, magari statale, “di Stato”: forse un tempo si chiamava “imperialismo”, ma oggi suona male… come ogni giusto, coerente e aderente alla realtà concetto di sinistra.

(m.s.)

foto: screenshot

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Gatticidio

    Dunque, la grande inchiesta dei giornali telematici e non di due giorni fa è il gatto ucciso e cucinato da un migrante per strada. E’ un orrore, certo. Non...
  • Mascherina mia, mascherina tua

    Ce lo dobbiamo dire: le manifestazioni sono socialità e servono a ripristinare il carattere popolare della politica. Ne ho vissute tante e spero di viverne ancora molte. Però, se...
  • Riconoscersi

    Se siamo i primi noi a non ritenere centrale l’abolizione della proprietà privata dei mezzi di produzione, non possiamo pretendere che i lavoratori sentano il bisogno di una simile...
  • Il sorriso di Alex

    Alex Zanardi ha messo tutto sé stesso negli sport che ha praticato. Sport veloci, dove l’adrenalina si fa sentire, dove la libertà si esprime proprio nell’accelerazione, nel distacco dalla...