Ma non il silenzio

Solo un pensiero, niente stilettate oggi. Solo un pensiero per Prince Jerry che a 25 anni, in Italia, s’è gettato sotto un treno perché gli avevano negato il permesso...

Solo un pensiero, niente stilettate oggi. Solo un pensiero per Prince Jerry che a 25 anni, in Italia, s’è gettato sotto un treno perché gli avevano negato il permesso di soggiorno per motivi umanitari.

Certo, la colpa è sua. Di chi volete che sia? La colpa è sua: non è ammessa debolezza nell’Italia del sovranismo. Non è ammessa la disgrazia disumana del fuggire dalle guerre, dalla fame, dal non-futuro.

La colpa è sua, del resto l’umano era lui: era lui ad essere disperato. La sicurezza per lui non ha avuto alcun valore: né morale né legislativo. Nessun decreto lo ha tutelato.

Chi si appella alle leggi e ai regolamenti facendo riferimento alla durezza del diritto e alla sua intransigenza, perde la sua anima. Forse l’ha già persa perché ha perso la coscienza.

Solo un pensiero per Prince Jerry. Enfasi, retorica e altro non servono a nulla. Ma tacere non è possibile.

Ma il silenzio, appunto, quello no.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto



politiche 2022

ecosocialismo



altri articoli

  • Priorità

    La Germania corre ai ripari per il gas, l’Italia si dibatte sulla sopravvivenza o meno del governo Draghi. Ognuno, è drammaticamente vero, ha le sue priorità… (m.s.) 12 luglio...
  • Aiuti e aiuto

    Per un popolo che viene “aiutato” (lo metto tra virgolette sottolineando tutta la tragica ironia della doppia maledizione che si portano appresso questi tipi di sostegni interessati dell’imperialismo moderno),...
  • Contro e pro

    C’è ancora la Covid-19. C’è la guerra tra due imperialismi che si fronteggiano sulla pelle degli ucraini. La benzina è arrivata a 2.08 al litro. Gas ed elettricità vanno...
  • Dal Donbass alla Luna

    Nel 2026, al massimo nel 207, pare che un modulo italiano sia pronto a fare la sua discesa sulla Luna. Noi c’arriviamo sempre un po’ in ritardo agli appuntamenti...