La solita musica liberista

La logica liberal – liberista è sempre quella e non può non essere tale: per incentivare la creazione di posti di lavoro bisogna far pagare sempre meno tasse ai...

La logica liberal – liberista è sempre quella e non può non essere tale: per incentivare la creazione di posti di lavoro bisogna far pagare sempre meno tasse ai padroni.
Perché la compresenza di tassazione e assunzione al tempo stesso conviventi e presenti è impossibile parlare. Si assume soltanto in presenza di meno balzelli da versare al fisco.
Emmanuel Macron, da buon liberista, per abbassare la disoccupazione francese dell’11 al 7% in cinque anni, promette di agire proprio in questo: detassazione delle imprese e quindi aumento dei posti di lavoro. Ma posti comunque non a contratto continuativo, nazionale. Anzi, si parla, nel suo programma economico, di liberalizzazioni ancora più marcate e di un taglio della spesa sociale (quindi pubblica) di 60 miliardi di euro.
Qualche giornale ha scritto che il “nuovo partito socialista” ha vinto in Francia contro il neofascismo.
E’ vero: se si considera la continuità tra le politiche di Hollande e quelle di Macron, un nuovo partito socialista esiste. Contando pure che ora ha l’appoggio di Manuel Valls.
Il quadro è completo. L’Europa delle banche e Angela Merkel si spellano le mani dagli applausi.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto



ecosocialismo

altri articoli

  • Priorità

    La Germania corre ai ripari per il gas, l’Italia si dibatte sulla sopravvivenza o meno del governo Draghi. Ognuno, è drammaticamente vero, ha le sue priorità… (m.s.) 12 luglio...
  • Aiuti e aiuto

    Per un popolo che viene “aiutato” (lo metto tra virgolette sottolineando tutta la tragica ironia della doppia maledizione che si portano appresso questi tipi di sostegni interessati dell’imperialismo moderno),...
  • Contro e pro

    C’è ancora la Covid-19. C’è la guerra tra due imperialismi che si fronteggiano sulla pelle degli ucraini. La benzina è arrivata a 2.08 al litro. Gas ed elettricità vanno...
  • Dal Donbass alla Luna

    Nel 2026, al massimo nel 207, pare che un modulo italiano sia pronto a fare la sua discesa sulla Luna. Noi c’arriviamo sempre un po’ in ritardo agli appuntamenti...