G7, 3R

Chi sono i Sette Grandi per dire di sì ai diritti dei migranti o di qualunque altro essere umano? Sono i Sette Grandi, va bene. Lo so. Non mi...

Chi sono i Sette Grandi per dire di sì ai diritti dei migranti o di qualunque altro essere umano?
Sono i Sette Grandi, va bene. Lo so.
Non mi rispondete retoricamente.
Intendo dire: quale diritto hanno di concedere diritti?
Forse è ritornato il momento di riprenderceli i diritti: con una nuova coscienza di classe, con una nuova sinistra di classe, con quella voglia, che molti giovani hanno smarrito o non hanno mai avuto, di cambiare e rovesciare il mondo.
Dov’è questa necessità di biologia politica giovanile che un tempo animava i ventenni?
Dov’è la rabbia incanalata nello sguardo vicino all’oggi, proiettato nel domani di una società senza più sfruttatori?
E’ mai possibile che si accetti passivamente tutto ciò?
Dopo aver tanto letto, studiato e scritto, sono arrivato ad una banale conclusione: la “distrazione di massa” è una caratteristica che il mercato ha sviluppato in questi decenni, sostituendola ai livelli di fabbrica, ai vecchi metodi di divisione della coscienza collettiva.
Ricostruiamo, ricominciamo, rifondiamo.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto



leggi e sostieni

info Covid-19

antispecismo



sul tuo computer…

altri articoli

  • Prima Gallera e mo’ ratti

    Ma di cosa vi meravigliate? Del fatto che l’assessore alla sanità della Regione Lombardia invochi il legame tra Prodotto interno lordo e numero di vaccini da poter somministrare alla...
  • Sfaccettature nere

    Un assessore regionale veneto di Fratelli d’Italia canta “Faccetta nera” a “La Zanzara“. Ne viene fuori la solita esaltazione ipocrita della presunta “libertà” di pensiero e di espressione da...
  • Eminenti signorini

    Secondo alcuni alti prelati l’omosessualità si può curare. E’ una malattia. Secondo il conduttore di una nota trasmissione nazional-popolare (di cui è bene e pietoso tacere anche il nome,...
  • “Street food” un cazzo! (scusate il francesismo)

    Va bene che i quotidiani on-line diano la notizia del ritrovamento di un termopolio nella Pompei romana, con persino frammenti di cibo di oltre duemila anni fa… Ma che...