G7, 3R

Chi sono i Sette Grandi per dire di sì ai diritti dei migranti o di qualunque altro essere umano? Sono i Sette Grandi, va bene. Lo so. Non mi...

Chi sono i Sette Grandi per dire di sì ai diritti dei migranti o di qualunque altro essere umano?
Sono i Sette Grandi, va bene. Lo so.
Non mi rispondete retoricamente.
Intendo dire: quale diritto hanno di concedere diritti?
Forse è ritornato il momento di riprenderceli i diritti: con una nuova coscienza di classe, con una nuova sinistra di classe, con quella voglia, che molti giovani hanno smarrito o non hanno mai avuto, di cambiare e rovesciare il mondo.
Dov’è questa necessità di biologia politica giovanile che un tempo animava i ventenni?
Dov’è la rabbia incanalata nello sguardo vicino all’oggi, proiettato nel domani di una società senza più sfruttatori?
E’ mai possibile che si accetti passivamente tutto ciò?
Dopo aver tanto letto, studiato e scritto, sono arrivato ad una banale conclusione: la “distrazione di massa” è una caratteristica che il mercato ha sviluppato in questi decenni, sostituendola ai livelli di fabbrica, ai vecchi metodi di divisione della coscienza collettiva.
Ricostruiamo, ricominciamo, rifondiamo.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto



politiche 2022

ecosocialismo



altri articoli

  • Priorità

    La Germania corre ai ripari per il gas, l’Italia si dibatte sulla sopravvivenza o meno del governo Draghi. Ognuno, è drammaticamente vero, ha le sue priorità… (m.s.) 12 luglio...
  • Aiuti e aiuto

    Per un popolo che viene “aiutato” (lo metto tra virgolette sottolineando tutta la tragica ironia della doppia maledizione che si portano appresso questi tipi di sostegni interessati dell’imperialismo moderno),...
  • Contro e pro

    C’è ancora la Covid-19. C’è la guerra tra due imperialismi che si fronteggiano sulla pelle degli ucraini. La benzina è arrivata a 2.08 al litro. Gas ed elettricità vanno...
  • Dal Donbass alla Luna

    Nel 2026, al massimo nel 207, pare che un modulo italiano sia pronto a fare la sua discesa sulla Luna. Noi c’arriviamo sempre un po’ in ritardo agli appuntamenti...