Disuguaglianze, l’affondo dei liberali

Due proposte presentate di recente attribuiscono al sistema della contrattazione nazionale, e ai meccanismi redistributivi che essa implica, un ostacolo al miglioramento dell’economia generale Durante le ultime settimane, il...

Due proposte presentate di recente attribuiscono al sistema della contrattazione nazionale, e ai meccanismi redistributivi che essa implica, un ostacolo al miglioramento dell’economia generale

Durante le ultime settimane, il dibattito pubblico sul lavoro è stato investito da due proposte provenienti dagli ambienti industriali e dal campo degli economisti liberal. Al Festival dell’economia di Trento, Andrea Ichino ha presentato uno studio – condotto con Tito Boeri e Enrico Moretti – sulle ricadute del sistema di contrattazione nazionale sull’aumento delle disuguaglianze. Solo pochi giorni dopo è toccato invece al presidente dei Giovani Industriali, Marco Gay, puntare il dito contro le disfunzioni del sistema redistributivo e previdenziale italiano, colpevoli a suo dire di frenare la crescita economica e i livelli occupazionali.

…continua a leggere su Contro la crisi.org

MARTA FANA
SIMONE FANA

da Sbilanciamoci

foto tratta da Pixabay

categorie
Economia e società



per il manifesto

sosteniamo

antispecismo



sul tuo computer…

altri articoli