Di Maio (per fortuna) non è Lenin

Giudizio positivo sulle dimissioni del ministro Fioramonti. Sono il segno del fallimento del governo in materia di interventi sociali sul drammatico stato della scuola della Repubblica. I mancati investimenti...

Giudizio positivo sulle dimissioni del ministro Fioramonti. Sono il segno del fallimento del governo in materia di interventi sociali sul drammatico stato della scuola della Repubblica.

I mancati investimenti richiesti dal ministro, come clausola minimale di ripartenza per una timida riforma del sistema scolastico e universitario, sono sufficienti per dare le dimissioni e dimostrare tutta l’inadeguatezza dell’esecutivo nell’affrontare tematiche dirimenti per il Paese?

L’istruzione non va sottovalutata; semmai va messa accanto a lavoro, pensioni e sanità in quanto a colonna portante del Paese. Quindi le dimissioni del ministro potrebbero anche avere questa valenza.

C’è chi le interpreta come una forma più o meno esplicita di dissenso ulteriore: verso i Cinquestelle. E davanti ad una probabile scissione, Di Maio fa spallucce: “Meglio che se ne vadano, avranno meno visibilità“.

Nulla a che vedere con Lenin, ben si intende, quando disse: “Epurandosi, il Partito si rafforza!“.

Qui epurandosi, il movimento scompare.

(m.s.)

Foto di PicLily da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Il cerchio della vita

    Euro 2020, Danimarca versus Finlandia. Christian Eriksen finisce a terra. Arresto cardiaco. I compagni i squadra accorrono, lo soccorrono. Gli praticano il massaggio cardiaco prima ancora dei medici. Gli...
  • Non ti saluto, mascherina

    Rivendico la scellerataggine di mettermi la mascherina anche all’aperto. Anche quando squillerano le trombe mediatiche del liberi tutti, del “non c’è più alcun pericolo”. Già si sentono ed etichettano...
  • A Musa, che voleva solo vivere

    Musa Balde aveva 29 anni. Li aveva. Si è impiccato come Geordie perché gli aprissero i cancelli del CPR dove era stato rinchiuso, a Torino, dopo essere stato aggredito...
  • Il non ultimo innocente

    Nonostante certi temi siano temporalmente appartenenti ad ogni epoca, perché riguardano l’universalità di princìpi che ci comprendono tutte e tutti; nonostante coinvolgano ogni paese di questo nostro pianeta; nonostante...