Una Repubblica di verità e giustizia

Chiediamo soltanto, come Ilaria, come tutta la sua famiglia, quella che si chiama “giustizia” per Stefano Cucchi. Il che equivale a chiedere la verità, tutta la verità su quello...

Chiediamo soltanto, come Ilaria, come tutta la sua famiglia, quella che si chiama “giustizia” per Stefano Cucchi. Il che equivale a chiedere la verità, tutta la verità su quello che è accaduto al corpo e all’animo del giovane in quei momenti che lo hanno condotto ad una atroce morte.
La verità è già giustizia e, come sappiamo dalla storia repubblicana di questo Paese, ma anche da precedenti epoche storiche d’Italia, spesso la giustizia e la verità non hanno coinciso.
Dai tempi di Genova, in quel luglio 2001 che sembra ormai così lontano, abbiamo reimparato che la verità e la giustizia sono inscindibili e che davamo troppo per scontato che potessero sempre esserlo perché vivevamo e viviamo – si spera – in uno Stato “di diritto”.
Quindi, per Stefano, per Carlo, per tutti coloro che sono morti in circostanze poco chiare, non ben definite dalle carte dello Stato, chiediamo che non lo Stato ma la Repubblica, intesa come patto tra popolo e istituzioni, si faccia carico di ricercare sempre la verità non “di Stato”, ma dei fatti, storicamente accertata, ascrivibile non al pasoliniano “io so…”, ma ad un sicuro, incancellabile: “Noi siamo certi che ciò è avvenuto”.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Ma è solo una pacca sul culo…

    Non è peggio, ma sembra esserlo: il chiedere scusa, il ridimensionare quel gesto, farne una sorta di estemporaneità comportamentale, come se una violenza fisica fosse riconducibile ad un ambito...
  • Ceto medio tax

    Ci speri per un attimo. Che il taglio delle tasse, per una volta, sia – se non proprio di matrice progressista (cosa del resto impossibile con un governo come...
  • Per l’obbligo vaccinale

    Forse è venuto il momento di rivendicare anche i diritti di noi vaccinati. Di persone che, con storie diverse – come è ovvio – ma con un identico fine,...
  • “…potranno trovare applicazione…”

    La direttiva del ministro Lamorgese, che è direttiva del governo intero (a meno che non sia stata contestata, smentita o criticata senza che lo si sia saputo), è un...