TAVolta

TAVolta capita di sbagliarsi. TAVolta capita di battersi per una vita per una causa, poi andare al governo e scoprire che quel potere che si voleva si ritorce contro...

TAVolta capita di sbagliarsi.

TAVolta capita di battersi per una vita per una causa, poi andare al governo e scoprire che quel potere che si voleva si ritorce contro sé stessi.

TAVolta capita di rendersi conto che pensarsi sempre in ascesa e vicini ad una presunta rivoluzione sia un errore, una sottovalutazione.

TAVolta può capitare pure di essere ingenui, in bonissima fede, e ripetere anche molti errori già commessi.

TAVolta capita che qualcuno, che molti, che tantissimi pensino che la sinistra sia interpretabile da chi invece di sinistra non è: vedasi non solo le stelle ma anche le quercie, le rose più o meno nel pugno, gli ulivi.

TAVolta capita di sbagliare. Ma perseverare non è soltanto diabolico, è complicità quando ci si rende conto di essersi alleati con la peggiore delle destre mai esistite in questo Paese almeno dalla fine degli anni ’90 a questa parte.

TAVolta capita. E capiterà ancora perché il potere lusinga, perché i voti sono in caduta libera, perché non si tratta proprio di un quiz con Gerry Scotti… ma di una illusione politica che finalmente è venuta a galla tutta quanta.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto



ecosocialismo

altri articoli

  • Priorità

    La Germania corre ai ripari per il gas, l’Italia si dibatte sulla sopravvivenza o meno del governo Draghi. Ognuno, è drammaticamente vero, ha le sue priorità… (m.s.) 12 luglio...
  • Aiuti e aiuto

    Per un popolo che viene “aiutato” (lo metto tra virgolette sottolineando tutta la tragica ironia della doppia maledizione che si portano appresso questi tipi di sostegni interessati dell’imperialismo moderno),...
  • Contro e pro

    C’è ancora la Covid-19. C’è la guerra tra due imperialismi che si fronteggiano sulla pelle degli ucraini. La benzina è arrivata a 2.08 al litro. Gas ed elettricità vanno...
  • Dal Donbass alla Luna

    Nel 2026, al massimo nel 207, pare che un modulo italiano sia pronto a fare la sua discesa sulla Luna. Noi c’arriviamo sempre un po’ in ritardo agli appuntamenti...